MIKY & GENNY

STORIA DELLA SERIE B ---> INDICE

PRESENTAZIONE

Si ringraziano per la collaborazione l'amico Matteo Camarda, il prof. Valentino Sucato Pietro, Andrea Ridolfi Testori e
Paolo Alborio.
 
Lo scopo di queste pagine è far conoscere ai giovani tifosi il cammino della propria squadra dalle origini ai giorni nostri, infondere nelle loro menti i principi di lealtà sportiva, abnegazione ed attaccamento ai colori sociali indossati. Alle origini di questo sport, il fattore economico era totalmente assente, solo la passione muoveva gli atleti in campo, tutti dilettanti e quindi impegnati in un lavoro fuori dal calcio. Le strutture e l'organizzazione calcistica rispecchiavano gli stenti della fine del diciannovesimo secolo e dell'inizio del ventesimo, quando anche solo procurarsi il sostentamento era arduo. Il confronto con il calcio odierno, multimiliardario ed iperprofessionistico fino alla Seconda Divisione, è impietoso: la lealtà sportiva è spesso un ricordo, il fair play in campo lascia il posto alle azioni furbesche per sconfiggere l'avversario in qualsiasi modo. Nel primo secolo di calcio, tante sono state le partite rivelatesi combinate, per non parlare degli incontri di fine stagione conclusi con taciti accordi di non belligeranza. Nonostante tutto, il calcio va avanti, sostenuto da quei tifosi che ancora non hanno perso il sogno e l'emozione di seguire la propria squadra. In fondo, esiste ancora qualcuno, come ad esempio il Chievo, che conserva i valori del calcio dei primi del novecento. Ricostruiamo di seguito la cronologia storica del calcio di serie B.
1929/30 - PROMOSSE IN A: Casale e Legnano. RETROCESSE: Biellese, Fiumana, Prato e Reggiana.
1930/31 - PROMOSSE IN A: Fiorentina e Bari. RETROCESSE: Lucchese, Derthona e Liguria.
1931/32 - PROMOSSE IN A: Palermo e Padova. RETROCESSE: Udinese, Lecce e Parma.
1932/33 - PROMOSSE IN A: Livorno e Brescia. RETROCESSE: Atalanta e Pistoiese, in seguito riammesse per la ristrutturazione del campionato. Il Monfalcone si ritirò.
1933/34 - PROMOSSE IN A: Sampierdarenese. RETROCESSE: nessuna.
1934/35 - PROMOSSE IN A: Bari e Genova. RETROCESSE: Cagliari, Seregno, Spezia, Casale, Legnano, Pro Patria, Derthona, Cremonese (dopo lo spareggio perso con il Foggia), Padova, Catanzarese, Vicenza, Venezia, Comense e Perugia. Si ritirarono: Pavia e Grion Pola.
1935/36 - PROMOSSE IN A: Lucchese e Novara. RETROCESSE: Siena, Taranto, Vigevano, Foggia, Pistoiese e Spal (le ultime tre dopo gli spareggi persi con il Viareggio).
1936/37 - PROMOSSE IN A: Livorno ed Atalanta. RETROCESSE: Catania, L'Aquila, Catanzarese e Viareggio.
1937/38 - PROMOSSE IN A: Modena e Novara. RETROCESSE: Brescia, Cremonese, Messina e Taranto.
1938/39 - PROMOSSE IN A: Fiorentina e Venezia. RETROCESSE: Spezia, Spal, Salernitana e Casale.
1939/40 - PROMOSSE IN A: Atalanta e Livorno. RETROCESSE: Catania, Molinella, Sanremese e Vigevano.
1940/41 - PROMOSSE IN A: Liguria e Modena. RETROCESSE: Hellas Verona, Anconitana, Macerata e Pro Vercelli.
1941/42 - PROMOSSE IN A: Bari e Vicenza. RETROCESSE: Fiumana, Reggiana, Prato e Lucchese.
1942/43 - PROMOSSE IN A: Modena e Brescia. RETROCESSE: nessuna.
1946/47 - PROMOSSE IN A: Pro Patria, Lucchese e Salernitana. RETROCESSE: Biellese (dopo lo spareggio perso con la Vogherese), Sestrese, Lecco, Savona, Casale, Mestrina, Forlì, Pro Gorizia (in seguito riammessa), Cesena, Albatrastevere, Catanzaro, Foggia e Taranto.
1947/48 - PROMOSSE IN A: Novara, Padova e Palermo. RETROCESSE: Crema (dopo lo spareggio perso con la Pro Sesto), Vigevano, Gallaratese, Fanfulla, Viareggio, Pro Vercelli, Varese, Vita Nova, Magenta, Vogherese e Cagliari nel girone A; Prato (dopo gli spareggi persi con Cremonese e Parma), Piacenza, Mantova, Udinese, Bolzano, Treviso, Pistoiese, Pro Gorizia, Carrarese, Suzzara e Centese nel girone B; Siena, Anconitana, Cosenza, Ternana, Nocerina, Torrese, Scafatese, Rieti, Perugia, Gubbio e Brindisi nel girone C.
1948/49 - PROMOSSE IN A: Como e Venezia. RETROCESSE: Parma (dopo lo spareggio perso con lo Spezia), Lecce, Seregno e Pescara.
1949/50 - PROMOSSE IN A: Napoli ed Udinese. RETROCESSE: Alessandria, Empoli, Arsenaltaranto, Prato e Pro Sesto.
1950/51 - PROMOSSE IN A: Spal e Legnano. RETROCESSE: Spezia, Bari, Seregno, Cremonese e Anconitana.
1951/52 - PROMOSSA IN A: Roma. RETROCESSE: Venezia, Livorno, Pisa, Reggiana e Stabia.
1952/53 - PROMOSSE IN A: Genoa e Legnano. RETROCESSE: Siracusa e Lucchese.
1953/54 - PROMOSSE IN A: Catania e Pro Patria. RETROCESSE: Fanfulla e Piombino.
1954/55 - PROMOSSE IN A: Lanerossi Vicenza e Padova. RETROCESSE: Treviso e Pavia.
1955/56 - PROMOSSE IN A: Udinese e Palermo. RETROCESSE: Livorno e Salernitana.
1956/57 - PROMOSSE IN A: Verona ed Alessandria. RETROCESSE: Pro Patria e Legnano.
1957/58 - PROMOSSE IN A: Triestina e Bari. RETROCESSE: nessuna, perchè la serie B fu estesa a venti squadre.
1958/59 - PROMOSSE IN A: Atalanta e Palermo. RETROCESSE: Vigevano e Prato.
1959/60 - PROMOSSE IN A: Torino, Lecco e Catania. RETROCESSE: Taranto (dopo gli spareggi con Simmenthal Monza e Venezia), Modena e Cagliari.
1960/61 - PROMOSSE IN A: Venezia, Mantova e Palermo. RETROCESSE: Triestina (dopo lo spareggio perso con il Novara), Modena e Cagliari.
1961/62 - PROMOSSE IN A: Genoa, Napoli e Modena. RETROCESSE: Reggiana, Novara e Prato.
1962/63 - PROMOSSE IN A: Messina, Bari e Lazio. RETROCESSE: Como, Sambenedettese e Lucchese.
1963/64 - PROMOSSE IN A: Varese, Cagliari e Foggia. RETROCESSE: Prato, Udinese e Cosenza.
1964/65 - PROMOSSE IN A: Brescia, Napoli e Spal. RETROCESSE: Bari, Triestina e Parma.
1965/66 - PROMOSSE IN A: Venezia, Lecco e Mantova. RETROCESSE: Pro Patria, Monza e Trani.
1966/67 - PROMOSSE IN A: Sampdoria e Varese. RETROCESSE: Savona, Arezzo, Alessandria e Salernitana.
1967/68 - PROMOSSE IN A: Palermo, Verona e Pisa. RETROCESSE: Venezia, Messina, Novara e Potenza.
1968/69 - PROMOSSE IN A: Lazio, Brescia e Bari. RETROCESSE: Spal, Lecco e Padova.
1969/70 - PROMOSSE IN A: Catania, Foggia e Varese. RETROCESSE: Genoa, Piacenza e Reggiana.
1970/71 - PROMOSSE IN A: Mantova, Atalanta e Catanzaro. RETROCESSE: Massese, Casertana e Pisa.
1971/72 - PROMOSSE IN A: Lazio, Palermo e Ternana. RETROCESSE: Livorno, Modena e Sorrento.
1972/73 - PROMOSSE IN A: Genoa, Cesena e Foggia. RETROCESSE: Lecco, Monza e Mantova.
1973/74 - PROMOSSE IN A: Ascoli, Ternana e Varese. RETROCESSE: Catania, Bari e Reggina.
1974/75 - PROMOSSE IN A: Perugia, Como e Verona. RETROCESSE: Parma, Arezzo ed Alessandria.
1975/76 - PROMOSSE IN A: Genoa, Catanzaro e Foggia. RETROCESSE: Brindisi, Piacenza e Reggiana.
1976/77 - PROMOSSE IN A: L. R. Vicenza, Atalanta e Pescara. RETROCESSE: Spal, Catania e Novara.
1977/78 - PROMOSSE IN A: Ascoli, Catanzaro ed Avellino. RETROCESSE: Cremonese, Como e Modena.
1978/79 - PROMOSSE IN A: Cagliari, Udinese e Pescara. RETROCESSE: Foggia, Nocerina, Rimini e Varese. 
1979/80 - PROMOSSE IN A: Brescia, Como e Pistoiese. RETROCESSE: Matera, Parma, Samb e Ternana.
1980/81 - PROMOSSE IN A: Cesena, Genoa e Milan. RETROCESSE: Taranto, Atalanta, L. R. Vicenza e Monza.
1981/82 - PROMOSSE IN A: Verona, Pisa e Sampdoria. RETROCESSE: Rimini per il minor numero di punti conseguiti negli scontri diretti, Brescia, Spal e Pescara.
1982/83 - PROMOSSE IN A: Milan, Lazio e Catania. RETROCESSE: Reggiana, Bologna, Foggia e Bari.
1983/84 - PROMOSSE IN A: Atalanta, Como e Cremonese. RETROCESSE: Palermo, Pistoiese, Cavese e Catanzaro.
1984/85 - PROMOSSE IN A: Lecce, Pisa e Bari. RETROCESSE: Varese, Parma, Taranto e Padova. 
1985/86 - PROMOSSE IN A: Ascoli, Brescia ed Empoli. RETROCESSE: Pescara, Perugia (in seguito retrocesso d'ufficio in C2), Catanzaro e Monza.
1986/87 - PROMOSSE IN A: Pescara, Pisa e Cesena. RETROCESSE: L. R. Vicenza, Catania, Cagliari e Campobasso.
1987/88 - PROMOSSE IN A: Bologna, Lecce, Lazio e Atalanta. RETROCESSE: Modena, Triestina ed Arezzo.
1988/89 - PROMOSSE IN A: Genoa, Bari, Udinese e Cremonese. RETROCESSE: Piacenza, Taranto, Samb ed Empoli.
1989/90 - PROMOSSE IN A: Torino, Pisa, Cagliari e Parma. RETROCESSE: Monza (dopo lo spareggio perso con il Messina), Licata, Como e Catanzaro.
1990/91 - PROMOSSE IN A: Foggia, Verona, Cremonese ed Ascoli. RETROCESSE: Reggina, Triestina, Barletta e Salernitana.
1991/92 - PROMOSSE IN A: Brescia, Pescara, Ancona ed Udinese. RETROCESSE: Messina, Avellino, Casertana e Palermo.
1992/93 - PROMOSSE IN A: Reggiana, Cremonese, Piacenza e Lecce. RETROCESSE: Spal, Bologna, Taranto e Ternana.
1993/94 - PROMOSSE IN A: Fiorentina, Bari, Brescia e Padova. RETROCESSE: Pisa, Ravenna, Modena e Monza.
1994/95 - PROMOSSE IN A: Piacenza, Udinese, Vicenza ed Atalanta. RETROCESSE: Acireale, Ascoli, Como e Lecce.
1995/96 - PROMOSSE IN A: Bologna, Verona, Perugia e Reggina. RETROCESSE: Fidelis Andria, Avellino, Ancona e Pistoiese.
1996/97 - PROMOSSE IN A: Brescia, Empoli, Lecce e Bari. RETROCESSE: Cosenza, Cesena, Palermo e Cremonese.
1997/98 - PROMOSSE IN A: Perugia, Venezia, Cagliari e Perugia. RETROCESSE: Foggia, Ancona, Padova e Castel di Sangro.
1998/99 - PROMOSSE IN A: Verona, Torino, Reggina e Lecce. RETROCESSE: Reggiana, Fidelis Andria, Lucchese e Cremonese.
1999/00 - PROMOSSE IN A: Vicenza, Atalanta, Brescia e Napoli. RETROCESSE: Cesena, Alzano, Virescit, Savoia e Fermana.
2000/01 - PROMOSSE IN A: Torino, Piacenza, Chievo e Venezia. RETROCESSE: Treviso, Monza, Ravenna e Pescara.
2001/02 - PROMOSSE IN A: Como, Modena, Reggina ed Empoli. RETROCESSE: Ternana (in seguito ripescata), Cittadella, Pistoiese e Crotone.
2002/03 - PROMOSSE IN A: Sampdoria, Siena, Lecce ed Ancona. RETROCESSE: Catania, Genoa, Cosenza e Salernitana. In seguito alla riforma del campionato furono riammesse in B Catania e Genoa, mentre per il sopravvenuto fallimento furono cancellate Cosenza e Salernitana.
2003/04 - PROMOSSE IN A: Palermo, Cagliari, Livorno, Messina, Atalanta e Fiorentina. RETROCESSE: Como, Avellino, Pescara e Bari. In seguito Bari e Pescara furono ripescate per decisione della FIGC, a causa della mancata ammissione al campionato dell'Ancona e alla retrocessione del Napoli per motivi economici.
2004/05 - PROMOSSE IN A: Empoli, Treviso ed Ascoli. RETROCESSE: Venezia.
2005/06 - PROMOSSE IN A: Atalanta, Catania e Torino. RETROCESSE: Catanzaro, Cremonese, Ternana ed Avellino.
2006/07 - PROMOSSE IN A: Juventus, Napoli e Genoa. RETROCESSE: Pescara, Crotone, Arezzo e Verona.
2007/08 - PROMOSSE IN A: Chievo, Bologna e Lecce. RETROCESSE: Avellino, Cesena, Ravenna e Spezia.
2008/09 - PROMOSSE IN A: Bari, Parma e Livorno. RETROCESSE: Avellino, Pisa, Rimini e Treviso.
2009/10 - PROMOSSE IN A: Lecce, Cesena e Brescia. RETROCESSE: Salernitana, Gallipoli, Mantova e Triestina.
2010/11 - PROMOSSE IN A: Atalanta, Siena e Novara. RETROCESSE: Frosinone, Portogruaro, Triestina e Piacenza.
2011/12 - PROMOSSE IN A: Pescara, Torino e Sampdoria. RETROCESSE: Albinoleffe, Gubbio, Nocerina e Vicenza.
2012/13 - PROMOSSE IN A: Livorno, Sassuolo e Verona. RETROCESSE: Ascoli, Grosseto, Pro Vercelli e Vicenza.
2013/14 - PROMOSSE IN A: Cesena, Empoli e Palermo. RETROCESSE: Juve Stabia, Novara, Padova e Reggina.
2014/15 - PROMOSSE IN A: Bologna, Carpi e Frosinone. RETROCESSE: Brescia, Cittadella, Varese e Virtus Entella.
2015/16 - PROMOSSE IN A: Cagliari, Crotone e Pescara. RETROCESSE: Como, Livorno, Modena e Virtus Lanciano.