MIKY & GENNY

DETTAGLI SERIE A <--- JUVENTUS - 2017-18 ---> INDICE

LA JUVENTUSASPIRA AD UN'ALTRA STAGIONE DI SUCCESSI IN ITALIA E SOPRATTUTTO IN EUROPA

COPPA ITALIA

Ottavi di finale
20-12-17 Juventus-Genoa 2-0 - 42' Dybala, 76' Higuain.
Juventus
: Szczesny; Lichtsteiner (73' Chiellini), Rugani, Barzagli, Asamoah; Marchisio, Bentancur, Sturaro; Douglas Costa (61' Higuain), Dybala, Bernardeschi (86' Matuidi). A disposizione: Pinsoglio, Loria, Benatia, Pjanic, Khedira, Alex Sandro e Pjaca. Allenatore: Allegri.

Genoa: Lamanna; Biraschi, Rossettini, Gentiletti; Lazovic (61' Ricci), Omeonga, Cofie, Brlek, Laxalt; Centurion (72' Pellegri), Galabinov (77' Rossi). A disposizione: Zima, Palladino, Rodriguez, Landre' e Salcedo. Allenatore: Ballardini.
Arbitro: Maresca di Napoli.
Note
: ammoniti Bentancur, Lichtsteiner, Gentiletti, Galabinov, Pellegri, Ricci.

Quarti di finale
3-1-2018 Juventus-Torino 2- - 15' Douglas Costa, 67' Mandzukic.
Juventus
:  Szczesny; Sturaro (46' Lichtsteiner), Rugani, Chiellini, Asamoah; Marchisio (60' Khedira), Pjanic, Matuidi; Douglas Costa, Dybala, Mandzukic (77' Higuain). A disposizione: Pinsoglio, Loria, Benatia, Alex Sandro, Barzagli, Bentancur e Bernardeschi. Allenatore: Allegri.

Torino: V. Milinkovic-Savic; De Silvestri, Nkoulou, Burdisso, Molinaro; Baselli (80' Boyé), Rincon, Acquah (80' Obi), Iago Falque, Niang (80' De Luca), Berenguer. A disposizione: Ichazo, Sirigu, Bonifazi, Valdifiori, Gustafson, Moretti, Fiordaliso, Millico e Sadiq. Allenatore Mihajlovic.
Arbitro: Doveri di Roma.
Note
: ammoniti Burdisso e Rugani.

Semifinale Andata
30-1-2018 Atalanta-Juventus 0-1 - 3' Higuain.
Atalanta
: Berisha; Toloi, Palomino, Masiello; Hateboer, de Roon, Freuler, Castagne; Cristante (77' Barrow); Cornelius (46' Ilicic), Gomez (82' Petagna). A disposizioen: Gollini, Rossi, Orsolini, Gosens, Caldara, Mancini, Haas, Schmidt e Baston. Allenatore: Gassperini.

Juventus: Buffon; De Sciglio, Benatia (82' Barzagli), Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic (90' Bentancur), Matuidi; Douglas Costa (63' Bernardeschi), Higuain, Mandzukic. A disposizione: Szczesny, Pinsoglio, Lichtsteiner, Rugani, Asamoah, Marchisio e Sturaro. Allenatore: Allegri
Arbitro: valeri di Roma.
Note
: ammoniti Chiellini, Toloi, Masiello e Bentacur.

Semifinale Ritorno
28-2-2018 Juventus-Atalanta 1-0 - 74' (rig.) Pjanic.
Juventus: Buffon; Lichtsteiner, Benatia, Chiellini, Asamoah; Marchisio (69' Khedira), Pjanic, Matuidi; Douglas Costa (83' Dybala), Mandzukic, Alex Sandro (85' Barzagli). A disposizione: Szczesny, Pinsoglio, Rugani, Howedes e Sturaro. Allenatore: Allegri.
Atalanta: Berisha; Mancini (76' Rizzo), Caldara, Masiello; Hateboer, De Roon, Freuler (87' Barrow), Spinazzola; Cristante; Ilicic (64' Cornelius), Gomez. A disposizione: Gollini, Rossi, Castagne, Gosens, Haas, Melegoni e Palomino. Allenatore: Gasperini.
Arbitro: Fabbri di Ravenna.
Note
: ammoniti Chiellini, Gomez, Pjanic, Matuidi, Masieìllo, Alex Sandro e Mandzukic.
GLI ARTEFICI

Presidente: Andrea Agnelli.
Presidenti onorari: Franzo Grande Stevens e Giampiero Boniperti.
Vicepresidente: Pavel Nedved.
Amministratore delegato: Aldo Mazzia, Giuseppe Marotta.
Consiglio d'amministrazione
Asaia Grazioli-Venier, Camillo Venesio, Caitlin Hughes, Daniela Marilungo, Francesco Roncaglio, Giulia Buongiorno e Paolo Garimberti.
Amministratori indipendemtiEnrico Vellano e Maurizio Arrivabene.
Collegio sindacale: presidente Paolo Piccatti; sindaci effettivi Roberto Longo e Silvia Lirici; sindaci supplenti Nicoletta Parracchini e Roberto Petrignani.
Direttore digital media: Federico Palomba.
Diettore generale: Giuseppe Marotta.
Direttore comunicazione e pubbliche relazioni:
Claudio Albanese,
Direttore controllo interno: Alessandra BorellI.
Direttore finanza, pianificazionee controllo: Marco Re.
Direttore finanziario: Aldo Mazzia.
Direttore risorse umane ed organizzazione: Alessandro Sorbone.
Internal audit senior manager: Luigi Bocchio.
Responsabile gestione e controllo investimenti immobiliari: Riccardo Abrate.
Responsabile information technology
: Claudio Leonardi.
Segreteria sportiva: Francesco Gianello.
Segreterio generale: Maurizio Lombardo,
Responsabile comunicazioni corporate e media operations: Gabriella Ravizzotti,
Addetto stampa sportivo:
Luca Casassa.
Addetto stampa junior:
Cristina Demarie.
Direttore ufficio stampa: Enrica Tarchi.
Responsabile marketing, eventi e museo: Alessandro Sandiano.
Responsabile contabilità: Alberto Mignone.
Responsabile Training Check: Roberto Sassi.,
Collaboratore area tecnica: Federico Cherubini
Responsabile partenariato globale: Nicola Verdun.
Team manager: Matteo Fabris.
Direttore sportivo: Fabio Paratici.
Allenatore: Massimiliano Allegri.
Allenatore in seconda: Marco Landucci.
Allenatore portieri: Claudio Filippi.
Collaboratori tecnici: Aldo Dolcetti, Emilio Doveri, Maurizio Trombetta e Rberto Bosco.
Responsabile preparazione atletica: Simone Folletti.
Rreparazione atletico: Simone Folletti.
Preparatori atletici: Andrea Pertusio, Antonio Gualtieri e Duccio Ferrari Bravo.
Responsabile Sanitario: Andrea Causarano.
Responsabile Settore Medico: Fabrizio Tencone.
Medico sociale Prima squadra: Luca Stefanini.
Medico Sociale Settore Gioivanile: Luca Semperboni e Stefano Suraci.
Nutrizionista: Matteo Pincella.
Rieducatore massofisioterapista: Marco Luison.
Massofisioterapisti: Dario Garbiero, Emanuele Randelli, Francesco Pieralisi, Gianluca Scolaro e Maurizio Delfini.
Chiropratico: Elio Cavedoni.

Team Manager
: Matteo Fabris.

Allenatore Primavera: Fabio Grosso.
Allenatore in seconda settore g iovanile: Giuseppe Zappella.
Allenatore dei portieri settore giovanile: Stefano Raponi.
Dirigente accompagnatore settore giovanilea: Gianluca Pessotto.
Fisioterapisti settore giovanile: Diego Prodoni e Fabiano Bonati.
Preparatori atletici settore giovanile: Enrico Maffei e Stefano Cellio.
Portieri
:
 Buffon, Pinsoglio, Szczęsny.
Difensori:
Alex Sandro, Barzagli, Benatia, Chiellini, De Sciglio, Lichtsteiner, Rugani.

Centrocampisti
: Asamoah, 
Khedira, Mandragora, Marchisio, Marrone
, Pjaca, Pjanic, Sturaro.
Attaccanti:
Bernardeschi, Cuadrado, Douglas Costa, Dybala, Higuain, Kean, Mndzukic.

GIO. DATA PARTITA RIS. NOTE
1 19/8/17 JUVENTUS-CAGLIARI 3-0 -12' Mandzukic, 46' p. t. Dybala, 66' Higuain.
2 26/8/17GENOA-JUVENTUS2-4-1' (aut.) Pjanic, 7' (rig.) Galabinov, 14' e 49' p. t. (rig.) Dybala (JU), 62' Cuadrado (JU), 92' Dybala (JU).
3 9/9/17JUVENTUS-CHIEVO3-0-17' (aut.) Hetemaj, 58' Higuain, 83' Dybala.
4 17/9/17SASSUOLO-JUVENTUS1-3-16' e 49' Dybala (JU), 51' Politano, 63' Dybala (JU).
5 20/9/17JUVENTUS-FIORENTINA1-0-52' Mandzukic.
6 23/9/17JUVENTUS-TORINO4-0-16' Dybala, 40' Pjanic, 57' Alex Sandro, 91' Dybala.
7 11/10/17ATALANTA-JUVENTUS2-2-21' Bernardeschi (JU), 24' Higuain (JU), 31' Caldara, 67' Cristante.
8 14/10/17JUVENTUS-LAZIO1-2-20' Douglas Costa, 47' e 54' (rig.) Immobile (LA).
9 22/10/17UDINESE-JUVENTUS2-6-8' Perica, 14' (aut.) Samir, 20', Khedira (J), 48' Danilo, 52' Rugani (JU), 59' ed 87' Khedira (JU), 90' Pjanic (JU).
10 25/10/17JUVENTUS-SPAL4-1-14' Bernardeschi, 22' Dybala, 34' Paloschi (SP), 65' Higain, 70' Cuadrado.
11 28/10/17MILAN-JUVENTUS0-2-23' e 63' Higuain.
12 5/11/17JUVENTUS-BENEVENTO2-1-19' Ciciretti (BE), 56' Higuain, 66' Cuadrado.
13 19/11/17SAMODIRIA-JUVENTUS3-2-52' D. Zapata, 71' Torreira, 79' Ferrari, 91' (rig.) Higuain (JU), 94' Dybala (JU).
14 26/11/17JUVENTUS-CROTONE3-0-52' Mandzukic, 60' De Sciglio, 71' Benatia.
15 1/12/17NAPOLI-JUVENTUS0-1-13' Higuain.
16 9/12/17JUVENTUS-INTER0-0-
17 17/12/17BOLOGNA-JUVENTUS0-3-27' Pjanic, 36' Mandzukic, 645' Matuidi.
18 23/12/17JUVENTUS-ROMA1-0-19' Benatia.
19 30/12/17VERONA-JUVENTUS1-3-6' Matuidi (JU), 59' Caceres, 72' e 77' Dybala (JU).
20 6/1/18CAGLIARI-JUVENTUS0-1-74' Bernardeschi.
21 22/1/18JUVENTUS-GENOA1-0-16' Douglas Costa.
22 27/1/18CHIEVO-JUVENTUS0-2-67' Khedira, 88'Higuain.
23 4/2/18JUVENTUS-SASSUOLO7-0-9' Alex Sandro, 24' e 27' Khedira, 38' Pjanic, 63', 74' ed 83' Higuain.
24 9/2/18FIORENTINA-JUVENTUS0-2-56' Bernardeschi, 86' Higuain.
25 18/2/18TORINO-JUVENTUS0-1-33' Alex Sandro.
26 14/3/18JUVENTUS-ATALANTA2-0-29' Higuain, 81' Matuidi.
27 4/3/18LAZIO-JUVENTUS0-1-93' Dybala.
28 11/3/18JUVENTUS-UDINESE2-0-20' e 49' Dybala.
29 17/3/18SPAL-JUVENTUS0-0-
30 31/3/18JUVENTUS-MILAN--
31 8/4/18BENEVENTO-JUVENTUS--
32 15/4/18JUVENTUS-SAMPDORIA--
33 18/4/18CROTONE-JUVENTUS--
34 22/4/18JUVENTUS-NAPOLI--
35 29/4/18INTER-JUVENTUS--
36 6/5/18JUVENTUS-BOLOGNA--
37 13/5/18ROMA-JUVENTUS--
38 20/5/18JUVENTUS-VERONA--
 

19/8/17 - PRIMA GIORNATA
LA JUVENTUS, ARCHIVIATA LA SCONFITTA IN SUPERCOPPA CON LA LAZIO, TRAVOLGE IL MODESTO CAGLIARI CON UN NETTO 3-0 ED INIZIA NEL MIGLIORE DEI MODI IL CAMPIONATO. L0AVVIO DEI CAMPIONI D0ITALIA E' INCORAGGIANTE CON ALCUNE OCCASIONI PROPIZIE CREATE DA PJABIC E DYBALA PRIMA DEL VANTAGGIO CONFEZIONATO DA LICHTSTEINER E REALIZZATO DA MANDZUKIC. I SARDI NON CI STANNO E SI RENDONO PERICOLOSI CON FARIAS C HE IMPEGNA BUFFON. AL 36', UN CONTRATTO DI ALEX SANDRO SU COP INDUCE IL DIRETRTORE DI GARA MARESCA A CONSULTARE IL VAR. E' CALCIO DI RIGORE CHE FARIAS SI LASCIA PARARE DA BUFFON. NEL RECUPERO DELLA PRIMA FRAZIONE DI GIOCO, E' RADDOPPIO JUVE CON PJANIC CHE LANCIA ALLA PERFEZIONE DYBALA CHE NON PERDONA. PARTITA IN GHIACCIO. LA JUVE NON E' SAZIA E, DOPO AVER COLPITO LA TRAVERSA CON DYBALA, FA TRIS CON HIGUAIN LANCIATO DA ALEX SANDRO. I BIANCONERI SFIORANO IL POKER MA PUO' ANDARE BENE COSI'

JUVENTUS-CAGLIARI 3-0 (2-0)

Juventus: Buffon; Lichtsteiner, Rugani, Chiellini, Alex Sandro; Marchisio (62' Khedira), Pjanic; Cuadrado (74' Douglas Costa), Dybala, Mandzukic; Higuain (71' Matuidi). A disposizione: Szczesny, Pinsoglio, De Sciglio, Benatia, Barzagli, Asamoah, Bentancur, Sturaro e Bernardeschi.Allenatore: Allegri.
Cagliari: Cragno; Padoin (63' Joao Pedro), Andreolli, Pisacane, Capuano; Farago', Cigarini (81' Dessena), Ionita, Barella; Farias, Cop (81' Sau). A disposizione: Crosta, Daga, Ceppitelli, Miangue, Romagna, Cossu eGiannetti. Allenatore: Rastelli.
Arbitro
:Maresca di Napoli.

Marcatori: p. t. 12' Mandzukic, 46' Dybala; s. t. 20' Higuain.
Note: ammonito Lichtsteiner.


26/8/17 - SECONDA GIORNATA
LA JUVENTUS, SOTTO DI DUE RETI IN CASA DEL GENOA, RIESCE A RIMONTARE E PORTARE A CASA TRE PUNTI IMPORTANTI CHE DANNO CONTINUITA' AL SUCCESSO INTERNO COL CAGLIARI. L'AVVIO DEI GRIFONI E' ASSATANATO E LA JUVE SEMBRA RIVIVERE GLI SPAURACCHI DELLA SCORSA STAGIONE ALLORQUANDO SUBI' TRE RETI IN 27 MINUTI. STAVOLTA, IL GENOA REALIZZA DUE RETI IN 7 MINUTI E POI ALLA DISTANZA EMERGE IL POTENZIALE TECNICO DEI BIANCONERI CHE RISTABILISCONO L'EQUILIBRIO GIAì NELL'ULTIMO MINUTO DI RECUPERO DEL PRIMO TEMPO PER COMPLETARE L'OPERAZIONE DI RIMONTA E CONQUISTA DELL'INTERA POSTA IN PALIO NELLA RIPRESA. I PADRONI DI CASA PASSANO IN VANBTAGGIO AL 1': PANDEV SI BEVE ALEX SANDRO, METTE AL CENTRO UN PALLONE TESO CHE CHIELLINI LASCIA CARAMBOLARE SU PJANIC CHE BEFFA BUFFON. AL 7', IL VAR DECRETA AI ROSSOBLU UN CALCIO DI RIGORE PER FALLO DI RUGANI SU GALABINOV ,A NON RAVVISA LA MILLIMETRICA POSIZIONE DI FUORIGIOCO DEL BULGARO. DAL DISCHETTO, è LO STESSO GALABINOV A FAR ESPLODERE DI GIOIA IL POPOLO GENOANO. LA JUVENTUS RICORDA DI ESSERE CAMPIONE D'ITALIA E COMINCIA A MACINARE GIOCO. AL 14', LA GARA E' UFFICIALMENTE RIAPERTA CON LA RETE DI DESTRO DI DYBALA DOPO UNA BELLA COMBINAZIONE TRA HIGUAIN E PJANIC. AL 49' DELLA PRIMA FRAZIONE DI GIOCO, LAXALT RESPINGE DI BRACCIO UNA CONCLUSIONE A BOTTA SICURA DI MANDZUKIC; L'EPISODIO E' SFUGGITO ALLA VISUALE DI TUTTI MA NON DEL VAR CHE DECRETA IL CALCIO DI RIGORE CHE DYBALA TRASFORMA. NELLA RIPRESA, E' MONOLOGO BIANCONERO. AL 62', MANDZUKIC PESCA CUADRADO CHE SI LIBERA AGEVOLMENTE DI LAXALT PRIMA DI BATTERE PERIN CON UNA BELLA CONCLUSIONE. AL 92', HIGUAIN SERVE A DYBALA LA PALLA DEL POKER JUVENTINO E DEL TRIS PER L'ARGENTINO CHE E' CAPOCANNONIERE CON ICARDI. LA GARA ODIERNA CONFERMA LA BONTA' DELL'ORGANICO BIANCONERO, LE STRARIPANTI RISORSE DEL POTENZIALE OFFENSAIVO MA ANCHE LA FRAGILITA' DIFENSIVA

GENOAJUVENTUS 2-4 (2-2)

Genoa: Perin; Biraschi, Rossettini, Gentiletti; Lazovic, Veloso, Bertolacci, Laxalt; Pandev (78' Lapadula), Galabinov (72' Centurion), Taarabt (51' Palladino). (Lamanna, Spolli, Zukanovic, Cofie, Rosi, Migliore, Omeonga, L.Rigoni e Salcedo. Allenatore: Juric.
Juventus: Buffon; Lichtsteiner (74' Barzagli), Rugani, Chiellini, Alex Sandro; Khedira (58' Matuidi), Pjanic (81' Bentancur); Cuadrado, Dybala, Mandzukic; Higuain. A disposizione: Szczesny, Pinsoglio, De Sciglio, Benatia, Sturaro, Douglas Costa, Bernardeschi e Kean. Allenatore: Allegri.
Arbitro:Banti di Livorno.
Marcatori: p. t. 1' (aut.) Pjanic, 7' (rig.) Galabinov, 14' e 49' (rig.) Dybala; s. t. 17' Cuadrado, 47' Dybala.
Note: ammoniti Lichtsteiner, Gentiletti, Biraschi, Pjanic, Lazovic, Cuadrado e Laxalt.


9/9/17 - TERZA GIORNATA
LA JUVENTUS BATTE CON UN NETTO 3-0 IL CHIEVO E SI CONFERMA CAPOLISTA A PUNTEGGIO PIENO. LA MANOVRA DEI PADRONI DI CASA E' LENTA ED INVOLUTA PER UN'ORA DI GIOCO. IL RISULTATO E' SBLOCCATO AL 17': UN CALCIO DI PUNIZIONE DI PJANIC E' DEVIATO DI TESTA DA HETEMAJ CHE INGANNA IL PROPRIO PORTIERE. GLI OSPITI NON STANNO A GUARDARE E SFIORANO IL PAREGGIO AL 26' CON UNA CONCLUSIONE DI RADOVANOVIC RESPITA QUASI SULLA LINEA DI PORTA DA BARZAGLI ED A FINE PRIMO TEMPO ALLORQUANDO PUCCIARELLI, DOPO ESSERE ENTRATO IN AREA DI RIGORE, S'ADDORMENTA SUL PIU' BELLO PERDENDO L'ATTIMO PER IL TRAVERSONE. AD INIZIO RIPRESA, IL CHIEVO APPARE PIU' INTRAPRENDENTE DEI BIANCONERI CHE PENSANO A GESTIRE L'ESIGUO VABTAGGIO CENTELLINANDO LE ENERGIE IN VISTA DELLA GARA DI MARETEDI' PROSSIMO IN CHAMPUIONS LEAGUE A BARCELLONA. LA GARA PRENDE UN ALTRA PIEGA CON L'INNESTO DI DYBALA CHE ROMPE GLI EQUILIBRI E PER IL CHIEVOI NON C'E' PIU' NELLA DA FARE. PASSONO SOLO QUATTRO MINUTI E L'ESTROSO FUORICLASSE ARGENTINO INNESCA PJANIC CHE SERVE AD HIGUAIN L'OCCASIONE PROPIZIA PER FARE GOL. IL PIPITA RINGRAZIE E TRAFIGGE SORRENTINO. IL CHIEVO CERCA DI REAGIRE, VA ALLA CONCLUSIONE CON BIRA, RIGONI E PELLISSER PUR SENZA IMPENSIERIRE SZCZESNY. NEL FINALE, LA JUVE CALA IL TRIS CON L'ISPIRATISSIMO DYBALA

JUVENTUS-CHIEVO 3-0 (1-0)

Juventus: Szczesny; Lichtsteiner; Benatia, Rugani; Asamoah; Sturaro (74' Bernardeschi), Pjanic, Matuidi; Douglas Costa (54'  Dybala), Higuain, Mandzukic (37' Bentancur). A disposizione: Buffon, Pinsoglio, Barzagli, Howedes, De Sciglio, Bernardeschi, Cuadrado e  Caligara. Allenatore: Allegri.
Chievo: Sorrentino; Cacciatore, Dainelli, Gamberini, Gobbi; Casto, Radovanovic, Hetemaj (67' Rigoni); Birsa; Inglese (76' Leris), Pucciarelli (65' Pellissier). A disposizione: Pavoni, Seculin, Jaroszynski, Rigoni, Garritano, Stepinski, Cesar, Bani, Depaoli e  Tomovic. Allenatore: Maran.
Arbitro
: Fabbri di Ravenna.

Marcatori: p. t. 17' (aut.) Hetemaj; s. t. 58' Higuain, 83' Dybala.
Note: ammoniti Hetemaj, Mandzukic e Matuidi.


17/9/17 - QUARTA GIORNATA
LA JUVENTUS ESPUGNA REGGIO EMILIA E RESTA A PUNTEGGIO PIENO. TRASCINATA DA UNO STREPITOSO DYBALA, I BIANCONERI NON HANNO FATTO MOLTA FATICA AD AVERE LA MEGLIO DI UN VOLENTEROSO MA INEFFICACE SASSUOLO. LA CONCLUSIONE DI PJANIC AL ' E' IL PRIMO TENTATIVO DEI BIANCONERI DI SCARDINARE LA DIFESA EMILIANA. CONSIGLI E' VIGILE E RESPINGE COI PUGNI. JUVE COSTANTEMENTE ALL'ATTACCO ALLA RICERCA DEL GUIZZO VINCEBNTE. AL 6', MATUIDI SVIRGOLA SUL FONDO. ALL'8', CROSS DI ALEX SANDRO PER HIGUAIN, CONSIGLI PARA E MANDZUKIC NON RIESCE A RACCOGLIERE IL TAP IN. I PADRONI DI CASA SEMBRANO IN SOGGEZIONE E SONO TROPPO BASSI FAVORENDO COSI' L'INIZIATIVA BIANCONERA. AL 13', C'E' UNA CONCLUSIONE DI SENSI ALTA SOPRA LA TRAVERSA. AL 16', DELIZIOSO ASSIST DI MADZUKIC PER DYBALA CHE LASCIA PARTIRE UN SINISTRO A GIRO DAI 20 METRI SU CUI NULLA PUO' CONSIGLI. AL 18', CONSIGLI ANTICIPA MANDZUKIC SERVITO DA CUADRADO. LA GARA E', IN QUESTO FRANGENTE, EQUILIBRATA, IL SASSUOLO IMPEGNA BUFFON CON LE CONCLUSIONI DI SENSI E POLITANO MEBTRE LA JUVENTUS CERCA DI ABBASSARE I RITMI. SI VA COSI' AL RIPOSO CON L'ESIGUO VANTAGGIO BIANCONERO GRIFFATO DYBALA. ARBITRAGGIO ALL'INGLUSE PER MASSA CHE TOLLERA QUALCHE SCORRETEZZA DI TROPPO EVITANDO DI ESTRARRE CARTELLINI GIALLI. AL 49', E' ANCORA DYBALA, QUESTA VOLTA SERVITO DA CUADRADO, A BATTERE CONSIGLI CON UN SINISTRO CHIRURGICO. AL 51', I PADRONI DI CASA ACCORCIANO LE DISTANZE BRAVO A RACCOGLIERE UN ASSIST DI ADJAPONG ED UN'INDECISIONE DELLA DIFESA BIANCONERA. AL 56', C'E' UNA CONCLUSIONE TELEFONATA DI RUGANI PARATA AGEVOLMENTE DA CONSIGLI. DYBALA SI GUADAGNA UN CALCIO DI PUNHIZIONE CHE SPEDISCE AL 63' ALLE SPALLE DI CONSIGLI. TRIS JUVE E TRIS DYBALA SEMPRE PIU' TRASCINATORE DEI BIANCONERI. IL RESTO DELL'INCONTRO SCORRE VIA CON LA JUVENTUS CHE BADA AL SODO ED IL SASSUOLO CHE NON RIESCE AD APRIRE L'INCONTRO.

SASSUOLO-JUVENTUS 1-3 (0-1)

Sassuolo: Consigli; Letschert, Cannavaro, Acerbi; Lirola, Magnanelli (78' Matri), Mazzitelli (58' Duncan), Sensi, Adjapong; Politano (64' Ragusa), Falcinelli. A disposizioneMarson, Missiroli, Biondini, Scamacca, Peluso, Gazzola, Goldaniga, Rogerio e Cassata. Allenatore: Bucchi.
Juventus: Buffon; Lichtsteiner (72' Barzagli), Rugani, Chiellini, Alex Sandro; Matuidi, Pjanic; Cuadrado, Dybala (85' Bernardeschi), Mandzukic; Higuain (78' Douglas Costa). A disposizione: Szczesny, Pinsoglio, Benatia, Asamoah, Sturaro e Bentancur. Allenatore: Allegri.
Arbitro: Massa di Imperia.
Marcatori: p. t. 16' Dybala; s. t. 4' Dybala, 6' Politano, 18' Dybala.
Note: ammoniti Lichtsteiner, Gentiletti, Biraschi, Pjanic, Lazovic, Cuadrado e Laxalt.

20/9/17 - QUINTA GIORNATA
QUINTA VITTORIA IN CAMPIONATO PER LA JUVENTUS CHE SUPERA DI MISURA LA FIORENTINA E RESTA IN VETTA ALLA CLASSIFICA COL NAPOLI. PRIMA CONCLUSIONE BIANCONERA AL 9' CON DYBALA CHE FA PARTIRE UN SINISTRO A GIRO SU CALCIO PIAZZATI CHE TERMINA DI UN SOFFIO A LATO DELLA OIRTA DIFESA DA SPORTIELLO. ANCHE GLI OSPITI HANNO UNA PUNIZIONE PERICOLOSA AL 25' CON VERETOUT CHE CALCIA MALISSIMO.  I RIRMI SONO BLANDI. AL 36',, CI PROVA BENTACUR DALLA DISTANZA MA LA CONCLUSIONE E' MURATA DALLA DIFESA VIOLA. AL 43',, CI PROVA HIGUAIN CON UNA CONCLUSIONE DA FUORI DEVIATA IN ANGOLO DAI DIFENSORI OSPITI. AL 46', SPORTIELLO ANTICIPA MANDZUKIC. TERMINA CON UN GIUSTO PAREGGIO UNA PRIMA FRAZIONE DI GIOCO ALLA CAMOMILLA. AL 52', I PADRONI DI CASA PASSANO IN VANTAGGIO CON UN COLPO DI TESTA DI MANDZUKIC SU INVITO DI CUADRADO. IL COLMBIANO E' SEMPRE PERICOLOSO COME AL 59' QUANDO METTE IN MEZZO UN PALLONE CHE TAGLIA TUTTA L'AREA DI RIGORE SENZA CHE NESSUN CONPAGNO RIESCA A TROVARE IL GUIZZO VINCENTE. AL 64', FIORENTINA IN 10 PER L'ESPULSIONE COMMINATA A BADELJ CHE ATTERRA MATUIDI AL LIMITE DELL'AREA DI RIGORE. L'ARBITRO, INIZIALMENTE, DA' AI BIANCONERI LA MASSIMA PUNIZIONE MA POI RIVISITA LA DECISIONE CON LA VAR. AL 68', BRUNO GASPAR SALVA SULLA LINEA DI PORTA UNA CONCLUSIONE DI MANDZUKIC SERVITO DAL SEMPRE ATTIVO CUADRADO. AL 72', PERICOLOSO ANCORA CUADRADO CHE STAVOLTA TIRA IN PORTA TROVANDO LA PRONTA RISPOSTA DI SPORTUELLO. AL 76', L'ESTREMO DIFENSORE VIOLA NEGA LA GIOIA DELLA DOPPIETTA A MANDZUKIC SERVITO ANCORA UNA VOLTA DA CUADRADO. LA JUVENTUS NON CHIUDE LA GARA TENENDO IN GIOCO LA FIIORENTINA CHE ATTACAC SENZA PERO' TROVARE SIGNIFICATIVE E CLAMOROSE PALLE GOL

JUVENTUS-FIORENTINA 1-0 (0-0)

Juventus: Szczesny; Sturaro (91' Lichtsteiner), Barzagli, Rugani, Asamoah; Bentancur, Matuidi; Cuadrado (82' Bernardeschi), Dybala (75' Pjanic), Mandzukic; Higuain. (Buffon, Pinsoglio, Chiellini, Benatia, Hoewedes, Alex Sandro e Douglas Costa. Allenatore: Allegri.
Fiorentina: Sportiello; Laurini (51' Bruno Gaspar), Astori, Pezzella, Biraghi; Veretout, Badelj; Chiesa, Benassi (61' Gil Dias), Thereau (68' Sanchez); Simeone. A disposizione: Dragoswki, Cerofolini, Milenkovic, Saponara, Eysseric, Maxi Olivera, Cristoforo, Babacar e Vitor Hugo. Allenatore: Pioli.
Arbitro
: Doveri di Roma.

Marcatore: s. t. 57' Mandzukic.
Note: ammoniti Barzagli, Laurini, Badelj ed Astori; espulso Badelj.


23/9/17 - SESTA GIORNATA
LA JUVENTUS TRAVOLGE IL TORINO E RESTA IN VETTA ALLA CLASSIFICA COL NAPOLI VITTORIOSO QUALCHE ORA PRIMA A FERRARA. JUVE VICINA AL VANTAGGIO 1ò 6' CON CUADRADO CHE, DOPO AVER SALTATO DUE DIFENSORI, VA ALLA CONCLUSIONE CHE VIENE DEVIATA TERMINANDO DI POCO ALTA SOPRA LA TRAVERSA. AL 16', LA JUVENTUS SBLOCCA LA GARA COL SOLITO DYBALA CHE SFRUTTA UN ASSIST DI PJANIC BRAVO A RUBARE PALLA ALL'EX RINCON. AL 24', IL TORINO RESTA IN DIECI UOMINI A CAUSA DELL'ESPULSIONE PER DOPPIA AMMONIZIONE RIMEDIATA DA BASELLI. DAVVERO UNA GROSSA INGENUITA' CHE COSTERA' CARA AGLI UOMINI DI MIHAJILOVIC. AL 40', C'E' IL RADDOPPIO BIANCONERO PROPIZIATO DA CUADRADO E REALIZZATO DA PJANIC. AL 43', PRIMA INCURSIONE OFFENSIVA DEI GRANATA: LJAJIC SERVE BELTTI  CHE MANCA PER UN NON NULLA L'APPUNTAMENTO CON LA RETE, BUFFON RESTA VIGILE DEVIANDO IL PALLONE IN ANGOLO. AL 57'0, LA JUVE FA TRIS CON UN IMPERIOSO COLPO DI TESTA DI ALEX SANDRO SUGLI SVILUPPI DI UN CALCIO D'ANGOLO. AL 65', SIRIGU SI OPPONE COI PUGNI AD UNA CONCLUSIONE DALLA DISTANZA DI BERNARDESCHI. AL 66', PADRONI DI CASA VICINI AL QUARTO GOL CON UN COLPO DI TESTA DI BENATIA DA POCHI METRI  MA SIRIGU SI FA TROVARE PRONTO. AL 69'LYABCO SALVA BERNARDESCHI; ANCORA SUGLI SCUDI SIRIGU CHE SI OIPPONE ALLA GRANDE SEMPRE AL 69' A DYBALA ED ALL'86' A DOUGLAS COSTA. E' ORAMAI UN TIRO A SEGNO. AL 91', LA JUVE FA POKER CON DYBALA CHE TRAFIGGE SIRIGU CON UN DELIZIOSO SINISTRO DOPO AVER CHIUSO UNA COMBINAZIONE TRA PJANIC E HIGUAIN. BISOGNA NON ABBASSARE LA GUARDIA PERCHE' IL CAMPIONATO E' ESTREMAMENTE AVVINCENTE ED EQUIKIBARTO CON NAPOLI ED INTER DISPOSTE A RENDERE IMPERVIA E DIFFICILE LA CAVALCATA DEI BIANCONERI VERSO IL SETTIMO SCUDETTO CONSECUTIVO

JUVENTUS-TORINO 4-0 (2-0)

Juventus: Buffon; Lichtsteiner, Benatia, Chiellini, Alex Sandro; Pjanic, Matuidi (72’
Bentancur); Cuadrado (62’ Bernardeschi), Dybala, Douglas Costa; Mandzukic (80’ Higuain). (Szczesny, Pinsoglio, Rugani, Barzagli, Asamoah e Sturaro. Allenatore: Allegri.

Chievo: Sirigu; De Silvestri, N’Koulou, Lyanco, Ansaldi; Rincon (75’ Gustafson), Baselli; Iago Falque (75’ Acquah), Ljajic, Niang (69’ Boyé); Belotti. A disposizione: Ichazo, V. Milinkovic-Savic, Molinaro, Valdifiori, Burdisso,Edera, Berenguer, Moretti e Sadiq. Allenatore: Mihajlovic.
Arbitro
: Giacomelli di Trieste.

Marcatori: p. t. 16' Dybakaj, 40' Pjanic; s. t. 12' Alex Sandro, 46' Dybala.
Note: ammoniti Hetemaj, Mandzukic e Matuidi.

11/10/17 - SETTIMA GIORNATA
S'INTERROMPE A SEI LA SERIE DI VITTORIE DELLA JUVENTUS CHE PERDE IL PRIMATO IN CLASAPSIFICA ALLE SPESE DEL NAPOLI. POSITIVO L'AVVIO DI GARA DEI BIANCONERI CHE, DOPO AVER SFIORATO LA MARCATURA CON BERNERDESCHI, DYBALA E HIGUAIN, SBLOCCANO IL RISULTATO AL 21' CON BERNARDESCJO BRAVO A RACCOGLIERE UNA CORTA RESPINTA DI BERISHA SU TIRO DALLA DISTANZA DI MATUIDI. TRE MINUTI DOPO, RADDOPPIO BIANCONERO CON HIGUAIN SERVITO DA BERNAREDESCHI. GARA CHIUSA? NEANCHE PER SOGNO. L'ATALANTA ACCORCIA LE DISTANZE CON CALDARA BRAVO A RACOGLIERE UNA RESPINTA DI BUFFON SUL CALCIO PIAZZATO DI GOMEZ. LA RIPRESA E' ALTRETTANTO MOVIMENTATA CON HIGUAIN PRONTO AD IMPEGNARE PERISHA. I BIANCONERI REALIZZANO LA RETE DEL 3-1 CON MANDZUKIC SERVITO DA DYBALA MA IL TUTTO E' VANIFICATO DAL VAR CHE ANNULLA PER UNA GOMITATA DI LICHTSTEINER CHE POTEVA ESSERE SANZIONATA BEN PIU' PESANTEMENTE DAL DIRETTORE DI GARA CHE CON UN SEMPLICE CARTELLINO GIALLO. GLI OROBICI RAGGIUNGONO IL PAREGGIO CON UN COLPO DI TESTA DI CRISTANTE SERVITO DAL SOLITO GOMEZ. NEL FINALE, LA JUVENTUS JA LA GHIOTTA OCACSIONE PER FAR SUA L'INTERA POSTA IN PALIO MA IL CALCIO DI RIGORE DECRETATO DALL'ARBITRO PER FALLO DI MANO DI petagna SU PUNIZIONE DI DYBALA E CONFERMATO DAL VAR E0 IPNOTIZZATO DA BERISHA CHE RISCATTA COSI' L'INDECISIONE SULLA PRIMA RETE BIANCONERA. CI POTEVA STARE NELLE ULTIME BATTUTE DI GARA UN ALTRO CALCIO DI RIGORE AI BIANCONERI PER FALLO SU HIGUAIN. OCCORRE ESSERE SEMPRECì CONCENTRATI SPECIE QUANDO S'INCONTRANO AVVERSARI DI TUTTO RISPETTO COME L'ATALANTA DI GASPERINI

ATALANTA-JUVENTUS 2-2 (1-2)

Atalanta: Berisha; Masiello, Caldara, Palomino; Hateboer, Cristante (88' De Roon), Freuler, Spinazzola; Kurtic (56' Petagna); Cornelius (32' Ilicic), Gomez. A disposizione: Gollini, Castagne, Haas, Rossi, Vido, Gosens, Orsolini, Bastoni e Mancini. Allenatore: Gasperini.i.
Juventus: Buffon; Lichtsteiner (66' Barzagli), Chiellini, Benatia, Asamoah; Bentancur, Matuidi; Bernardeschi (69' Cuadrado), Dybala, Mandzukic (78' Douglas Costa); Higuain. A disposizione: Szczesny, Pinsoglio, Rugani, Alex Sandro, Sturaro e Caligara. Allenatore: Allegri.
Arbitro: Damato di Barletta.
Marcatori: p. t. 21' Bernardescjo, 24' Higuain, 31' Caldara; s. t. 22' Cristante.
Note: ammoniti Lichtsteiner, Gomez, Palomino e Petagna.


14/10/17 - OTTAVA GIORNATA
CONTINUA IL MOMENTO NEGATIVO DELLA HYVENTUS CHE PERDE IN CASA CON LA LAZIO E VEDE INTERROMPERE LA STRISCIA DI RISULTATI UTILI TRA LE MURA AMICHE CHE SI FERMA A 41. èRIMO TEMPO CONDOTTO IN MODO EGREGIO DAI PADRONI DI CASA CHE HANNO PRESSATO TENENDO GLI OSPITI NELLA LORO META' CAMPO ED ARGINANDOI ALLE GRANDE LE LORO RIPARTENZE. IL TENTATIVO DI MATUIDI DALLA DISTANZA PRECEDE IL VANTAGGIO BIANCONERO PROPIZIATO DA KHEDIRA CHE IMPEGNA STRAKOSHA E MARCHIATO DOUGLAS COSTA CHE RACCOGLIE LA CORTA RESPINTA DEL PORTIERE LAZIALE. LA LAZIO CERCA DI REAGIRE CON IMMOBILE MA BUFFON NON CORRE SERI PERICOLI. DA REGISTRARE LE OCCASIONI OCCORSE A KHEDIRA BRAVO AD IMPEGNARE STRAKOSHA DALLA DISTANZA ED A HIGUAIN CHE, A FINE PRIMPO TEMPO, SCIUPA LA GHIOTTA OPPORTUNITA' DI RADDOPPIARE. LA RIPRESA SI APRE CON IL FULMINEO PAREGGIO REALIZZATO AL 47' DA IMMOBILE SU ASSIST DI LUIS ALBERTO. IMMEDIATA LA REPLICA BIANCONERA CHE FALLISCE CLAMOROSAMENTE LA RETE DEL RADDOPPIO CON HIGUAIN CHE SI LASCIA IPNOTIZZARE DALL'ESTREMO DIFENSORE LAZIALE. AL 54', LA LAZIO SI PORTA IN VANTAGGIO CON UN CALCIO DI RIGORE TRASFORMATO DA IMMOBILE PER FALLO COMMESSO DA BUFFON. I PADRONI DI CASA CERCANO DI RIORGANIZZARSI. AL 91', DYBALA TIMBRA IL PALO DALLA DISTANZA. NELL'ULTIMO SECONDO DEI MINUTI DI RECUPERO, LA JUVENTUS FALLISCE DALDISCHETTO CON DYBALA LA GHIOTTA OPPORTUNITA' DI RIAGGUANTARE IL PAREGGIO. STRAKOSCIA E' SUPERLATIVO  CONSENTENDO AI SUOI DI OTTENERE UN SUCCESSO ALLA VIGILIA INSPERATO MATUTTO SOMMATO MERITATO.

JUVENTUS-LAZIO 1-2 (1-0)

Juventus: Buffon; Lichtsteiner (73' Sturaro), Barzagli, Chiellini, Asamoah; Khedira (65' Dybala), Bentancur, Matuidi; Douglas Costa (54' Bernardeschi), Higuain, Mandzukic. A disposizione: Szczesny, Pinsoglio, Benatia, Rugani, Alex Sandro e Cuadrado. Allenatore: Allegri.
Chievo: Strakosha; Bastos, De Vrij, Radu; Marusic, Parolo, Leiva, Milinkovic, Lulic (84' Patric); Luis Alberto (72' Nani); Immobile (76' Caicedo). A disposizione: Vargic, Guerrieri, Luiz Felipe, Mauricio, Murgia, Di Gennaro e Jordao. Allenatore: Inzaghi.
Arbitro
: Mazzoleni di Bergamo.

Marcatori: p. t. 23' Douglas Costa; s. t. 2' e 9' (rig.) Immobile.
Note: ammoniti Buffon, Sturaro e Patric.


22/10/17 - NONA GIORNATA
ALL'8, L'UDINESE PASSA IN VANTAGGIO CON UN CONTROPIEDE MORTIFERO INNESCATO DA MAXI LOPEZ E FINALIZZATO DA PERICA. IMMEDIATA LA REAZIONE BIANCONERA ED E' PAREGGIO AL 13' CON UNA ROCAMBOLESCA QUANTO COMICA AUTORETE DI SAMIR. AL 20, TAGLIENTE DI CUADRADO PER KHEDIRA ED E' RADDOPPIO JUVE. AL 26', MANDZUKIC RIMEDIA UN INGENUO QUANTO MERITATO CARTELLINO ROSSO PER SOMMA DI AMMONIZIONI NEL GIRO DI POCHI SECONDI. JUVENTUS SALVATA AL 34' ED AL 45' DA BUFFON SULLE CONCLUSIONI DI JANKO. IL PORTIERE BIANCONERO NEGA IL PAREGGIO AL 470 A MAXI LOPEZ. TERMINA COSI' COL VANTAGGIO DELLA JUVENTUS UN PRIMO TEMPO BEN DISPUTATO DALLE DUE SQUADRE E GARA APERTA A QUALSIASI RISULTATO. LA RIPRESA SI APRE COL PAREGGIO FRIULIANO PROPIZIATO DA DE PAUL E REALIZZATO DI TESTA DA DANILO. L'UDINESE PERDE IL SUO ALLENATORE PER PROTESTE MA PERDE ANCHE LA TESTA E LA JUVE NE APPROFFITTA. AL 52', ALTRO GOL DA PALLA DA FERMO: DYBALA CROSSA PER IL RISPOLVERATO RUGANI CHE, DI TESTA, BATTE BIZZARRI. AL 59', LA JUVE FA POKER COL TEDESCO KHEDIRA: PUIZIONE DI DYBALA, SPONDA DI RUGANI PER LA GIRATA VINCENTE DELL'ISPIRATO CENTROCAMPISTA JUVENTINO. ALL'87', KHEDIRA SIGLA LA QUINTA RETE CON UN'AZIONE PERSONALE. AL 90', C'E' TEMPO E SPAZIO PER LA RETE DI PJANIC CHE, CON UN DESTO DAL LIMITE, TRAFIGGE BIZZARRI. LA JUVENTUS SI PORTA A TRE PUNTI DAL NAPOLI E AD UNO DALL'INTER. CAMPIONATO AVVINCENTE ED EQUILIBRATO.

UDINESE-JUVENTUS 2-6 (1-2)

Udinese: Bizzarri; Alì Adnan (72' Stryger Larsen), Danilo, Nuytinck, Samir (67' Pezzella); De Paul, Hallfredsson, Fofana, Jankto; Perica (82' Bajic); Maxi Lopez. A disposizione: Scuffet, Borsellini, Matos, Ingelsson,Lasagna, Bochniewicz, Barak e Behrami. Allenatore: Delneri.
Juventus: Buffon; Lichtsteiner (89' Bernardeschi), Rugani, Chiellini, Alex Sandro; Pjanic, Khedira; Cuadrado (79' Barzagli), Dybala (68' Douglas Costa, Mandzukic; Higuain. A disposizione: Pinsoglio, Szczesny, Marchisio, Asamoah e Bentancur. Allenatore: Allegri.
Arbitro: Doveri di Roma.
Marcatori: p. t. 8' Perica, 14' (aut.) Samir, 20', Khedira; s., t. 3' Danilo, 7' Rugani (JU), 14' e 42' Khedirakkk, 45' Pjanic (JU).
Note: ammoniti Adnan, Samir, Perica, Danilo, Hallfredsson, Cuadrado e Fofana; espulsi
Mandzukic ed il tecnico dell'Udinese Delneri.

25/10/17 - DECIMA GIORNATA
ROBOANTE VITTORIA CONTRO LA MODESTA SPAL E TERZO POSTO CONFERMATO AL PARI DELLA LAZIO, AD UN PUNTO DALL'INTER ED A TRE DAL NAPOLI. PARTENZA LANCIATA DEI CAMPIONI D'ITALIA CHE SBLOCCANO IL RISULTATO AL 14' CON UNA GRANDE RETE DI BERNARDESCHI: L'AZIONE PARTE DA DYBALA CHE SWERVE DOUGLAS COSTA IL QUALE APPOGGIA A BERNARDESCHI CEH, DOPO AVER CONTROLLATO DA DESTRO, LASCIA PARTIRE UN SINISTRO DAL LIMITE SU CUI GOMIS NULLA PUO'. AL 22', RADDOPPIO JUVE CON UNA MAGISTRALE SINISTRO A GIRO DI DYBALA SU CALCIO PIAZZATO.
AL 32', I BIANCONERI SFIORANO IL TRIS CON UN COLPO DI TESTA DI BERNARDESCHI (SERVITO DA DOUGLAS COSTA) TERMINATO FUORI. LA SPAL RIAPRE LA PARTITA AL 34' CON UN SINISTRO DI PALOSCHI CHE BEFFA SZCZESNY. LA SPAL SI RENDE PERICOLOSA AL 52' CON UN DESTRO DI PALOSCHI DEVIATO IN ANGOLO DA BARZAGLI. JUVE SALVATA DALLA VAR AL 53' CHE SEGNALA UNA POSIZIOEN DI FUORIGIOCO DI OIKOMONOU BRAVO A RACCOGLIERE UN PALLONE TERMINATO SULLA TRAVERSA COLPITA DA PALOSCHI E SPEDIRLO ALLES OPALLE DELNUMERO UNO BIANCONERO. GOL ANNULLATO PER FUORIGIOCO. DOPO UN PERIODO DI SOFFERENZA, LA JUVE CHIUDE LA GARA AL 65' CON HIGUAIN: TOCCO DI TACCO DI KHEDIRA, IN MISCHIA RUGANI CON UN RIMPALLO SERVE HIGUAIN CHE, DI SINISTRO, BATTE GOMIS. AL 70, LA JUVE FA POKER CON CUADRADO: CROSS DI DOUGLAS COSTA PER LA TESTA DEL COLOMBIANO CHE BEFFA GOMIS. ALL'82', UN COLPO DI TESTA DI SALAMON IMPEGNA SZCZESNU CHE BLOCCA. ALL'89', ANNULLATA UNA RETE A HIGUAIN PER POSIZIOEN DI FUORIGIOCO.

JUVENTUS-SPAL 4-1 (2-1)

Juventus: Szczesny; Lichtsteiner, Rugani, Barzagli, Alex Sandro; Bentancur (59' Pjanic), Khedira (75' Marchisio); Bernardeschi (56' Cuadrado), Dybala, Douglas Costa; Higuain. A disposizioien: Buffon, Pinsoglio, De Sciglio, Chiellin ed, Asamoah. Allenatore: Allegri.
Spal: Gomis; Oikonomou (63' Costa), Salamon, Felipe; Lazzari, Schiavon, Viviani, Rizzo (78' Mora), Mattiello; Paloschi (71' Bonazzoli), Borriello. A disposizioen: Poluzzi, Marchegiani, Cremonesi, Antenucci, Bellemo, Konate, Vicari, Vitale e Schiattarella. Allenatore: Semplici.
Arbitro
: Pasqua di Tivoli.

Marcatori: p. t. 14' Bernardeschi, 22' Dybala, 34' Paloschi; s. t. 20' Higuain, 25'
Cuadrado.

Note: ammonito Rugani.


28/10/17 - UNDICESIMA GIORNATA
UNA DOPPIETTA DI UNO STRAORDINARIO HIGUAIN CONSENTE ALLA JUVENTUS DI ESPUGNARE MILANO E DI CONTINUARE LA SERIE POSITIVA. NEL PRIMO TEMPO, IL MILAN FA INDUBBIAMENTE DI PIU' DEI BIANCONERI CHE CONCRETIZZANO L'UNICA OCACSIOEN CON HIGUAIN SU SERVIZIO DI DYBALA AL 23'. BUONA LA PARTENZA ROSSONERA CON KALINIC CHE AL 7' CALCIA IN PORTA MA IL SUO TIRO E' STOPPATO DA ASAMOAH. LA REPLICA JUVENTINA GIUNGE AL 19' CON UNA CONCLUSIONE DALLA DISTANZA DI DYBALA BLOCCATA IN DUE TEMPI DA G. DONNARIMMA. DOPO IL VANTAGGIO BIANCONERO, IL MILAN CERCA LA VIA DELLA RETE SEMPRE CON KALINIC AL 25' CHE, PER UN NON NULLA, NON SFRUTTA UN BEL CROSS DI BORINI. IL MILAN HA L'OCCASIONE MIGLIORE AL 45': CROSS DI SUSI OER KALINIC CHE SI TROVA SOLO DAVAMTI A BUFFON MA IL PORTIERE BIANCONERA DEVIA SULLA TRAVERSA CON CONSEGUENTE SALVATAGGIO DI RUGANI. AL 55', UNA BELLA INIZIATIVA DI SUSO PER JAKINIC MA LA CONCLUSIONE DEL CROATO E' DEVIATA DA LICHTSTEINER.  AL 63' RADDOPPIO BIANCONERO REALIZZATO DA HIGUAIN CHE, DOPO IL VELO DI DYBALA, SI LIBERA CON UNA FINTA DI RODRIGUEZ LASCIANDO PARTIRE UN TIRO DAL LIMITE DELL'AREA CHE INGANNA G. DONNARUMMA. AL 67 ANCORA SCIUPONE KALINIC NON SFRUTTA UNA UN CROSS PARTITO DALLA DESTRA DI BORINI. AL 78', SI RIVEDE IN ATTACCO LA JUVE: CALCIO D'ANGOLO BATTUTO DA PJANIC PER DYBALA CHE PROVA LA MAGIA MA G. DONNARUMMA BLOCCA IN DUE TEMPI. ALL'88' ULTIMO ASSALTO ROSSERO: KESSIE, DOPO AVER SCAMBIATO CON ANDRE SILVA, PROVA IL DESTRO SMORZATO DA CHIELLINI. E' L'ULTIMA EMOZIONE DI UN INCONTRO NEL CORSO DEL QUALE IL MILAN NON HA CONCRETIZZATO QUANTO CREATO AL CONRARIO DEI BIANCONERI CHE SONO STATI PRATICI, CONCRETI E LETALI CON HIGUAIN

MILAN-JUVENTUS 0-2 (0-1)

Milan: G. Donnarumma; C. Zapata, Romagnoli, Rodriguez; Abate (61’ Locatelli), Kessie, Biglia (61’ Antonelli), Borini; Suso, Calhanoglu (76’ André Silva); Kalinic. A disposizionE: A. Donnarumma, Storari, Paletta, Musacchio, Gomez, Montolivo, Zanellato, Mauri e Cutrone. Allenatore:  Montella.
Juventus: Buffon; Lichtsteiner (65’ Barzagli), Rugani, Chiellini, Asamoah (70’ Alex Sandro); Pjanic, Khedira (80’ Matuidi); Cuadrado, Dybala, Mandzukic; Higuain. A disposizione: Szczesny, Pinsoglio, De Sciglio, Marchisio, Bentancur, Sturaro, Bernardeschi e Douglas Costa. Alleantore: Allegri.
Arbitro: Valeri di Roma.
Marcatori: p. t. 23' Higuain: s. t. 18' Higuain.
Note: ammoniti Kessie e C. Zapata.

'

5/11/17 - DODICESIMA GIORNATA
LA JUVENTUS VEDE LE STREGHE NEL PRIMO TEMPO PRIMA DI FARE SUL SERIO NELLA RIPRESA CON LA RIMONTA CHE PORTA UNA VITTORIA IMPORTANTE PER LA CLASSIFICA; DOPO AVER SCAVALCATO L'INTER, I BIANCONERI SONO AD UN PUNTO DALLA CAPOLISTA NAPOLI BLOCCATA SUL PAREGGIO IN CASA DEL CHIEVO. PER I SANNITI DI DE ZERBI E' LA DODICESIMA SCONFITTA CONSECUTIVA. LA JUVENTUS COSTRUISCE E NON FIANLIZZA; GLI OSPITI, NELL'UNICA CICOSTANZA PROPIZIA, BEFFANO SZCZESNY CON UN MAGISTRALE CALCIO DI PUNIZIONE DI CICERETTI. VAI SONO I RISULTATI I TENTATIVI PRIMA DELLA RETE SANNITA DI DOUGLAS COSTA (IMP DEI QAUALI SI STAMPA SULLA TRAVERSA) E DOPO LO SVANTAGGIO DI CUADRADO, DYBALA, HIGUAIN E DOUGLAS COSTA. AL 56 MERITATO PAREGGIO BIANCONERO REALIZZATO DA HIGUAIN SERVITO DA MATUIDI. CUADRADO E HIGUAIN HANNO NELLA STESSA OCCASIONE L' OPPORTUNITA' DEL RADDOPPIO. E' QUESTIONE DI MINUTI PERCHE' AL 66' CUADRADO DI TESTA BEFFA BRIGNOLI SCACCIANDO LE STREGHE. NEL FINALE, L'INSIDIOSA CONCLUSIONE DI CATALDI PRECEDE LA VOGLIA DI GOL DI BENTACUR VANIFICATA DALL'INTERVENTO DEL PORTIERE OSPITE

JUVENTUS-BENEVENTO 2-1 (0-1)

Juventus: Szszesny; De Sciglio, Chiellini, Rugani, Alex Sandro; Marchisio, Matuidi; Cuadrado (80' Bernardeschi), Dybala (87' Bentancur dal), Douglas Costa (78' Mandzukic); Higuain. A disposizione: Buffon, Pinsoglio, Khedira, Barzagli, Howedes, Lichtsteiner, Asamoah e Sturaro. Allenatore: Allegri.
Benevento: Brignoli; Antei, Djimsiti, Di Chiara; Venuti, Chisbah, Viola, Lazaar (61' Lombardi); Ciciretti, Cataldi (87' Parigini); Armenteros (69' Coda). A disposizione: Belec, Letizia, Del Pinto, D'Alessandro, Gyamfi, Memushaj, Kanoute, Puscas e Gravillon. Allenatore: De Zerbi.
Arbitro: Abisso do Palermo.
Marcatori: p. t. 19' Cicirettii; s. t. 11' Higuain, 21' Cuadrado.
Note: ammoniti Cataldi, Chisbah, Marchisio, Higuain ed Antei.


19/11/17 - TREDICESIMA GIORNATA
TRACOLLO HYVENTUS A GENOVA E PRIMO POSTO LONTANO DI QUATTRO PUNTI. DOPO AVER COSTRUITO TANTE PALLE GOL E DILAPIDATO TANTO, LA JUVE, NELLA RIPRESA, CROLLA EVIDENZIANDO LE SOLITE AMNESIE DIFENSIVE. NELLA PRIMA FRAZIONE DI GIOCO, VANI ED INFRUTTUOSI I TENTATIVI BIANCONERI CHE CREANO ALMENO CINQUE PALLE GOL CON HIGUAIN, MANDZUKIC E SOPRATTUTTO CON CUADRADO CHE SI DIVORA LA RETE DEò VABNTAGGIO. PER I PADRONI DI CASA DA REGISTRARE SOLO UN TENTATIVO DI QUAGLIARELLA. NELLA RIPRESA, IL CLICHHET NON CAMBIA. JUVE ALL'ATTACCO E PADRONI DI CASA A CONTENERE MA ABILI A GRAFFIARE IN CONTROPIEDE. AL 52', I BLUCERCHIATI PASSANO IN VANTAGGIO CON UN COLPO DI TESTA DI D. ZAPATA CHE, POCO DOPO, SFIORA IL RADDOPPIO. LA JUVENTUS CONTINUA AD ESSERE POCO CINICA CON HIGUAIN, CUADRADO E MANDZUKIC E LA SAMPDORIA PORTA A TRE LE LUNGHEZZE DI VANTAGGIO CON LE RETI DI TORREIRA (DALLA DISTANZA) E DI FERRARI (FACILE TAP-IN SOTTOPORTA DOPO UN CROSS DI QUAGLIARELLA). I BIANCONMERI CONTINUANO AD ATTACCARE NONOSTANTE IL PESANTE IL PESANTE PASSIVO. AL 91' HIGUAIN ACCOCIA LE DISTANZE SU CALCIO DI RIGORE. AL 91' GARA RIAPERTA CON LA RETE DI DYBALA. MA ORAMAI C'E' SOLO UN MINUTO DI RECUPERO DA GIOCARE E LA JUVENTUS NON PUO' COMPLETARE LA MIRACOLOSA RIMONTA. LA JUVENTUS NON SI PRESENTA NEL MIGLIORE DEI MODI ALLA VIGILIA DELL'IMPEGNATIVO CONFRONTO EUROPEI COL BARCELLONA

SAMPDORIA-JUVENTUS 3-2 (0-0)

Sampdoria: Viviano; Bereszynski, Silvestre, Ferrari, Strinic; Barreto (74' Verre), Torreira, Praet (28' Linetty); Ramirez; Quagliarella (84' Caprari), D. Zapata. A disposizione: Puggioni, Tozzo, Sala, Alvarez, Regini, Capezzi, Murru r Kownacki. Allenatore: Giampaolo.
Juventus: Szczesny; Lichtsteiner, Rugani, Chiellini, Asamoah; Pjanic (80' Matuidi), Khedira; Cuadrado (72' Douglas Costa), Bernardeschi (62' Dybala), Mandzukic; Higuain. A disposizione: Buffon, Pinsoglio, De Sciglio, Benatia, Alex Sandro, Barzagli, Howedes, Sturaro e  Marchisio. Allenatore: Allegri.
Arbitro: Guida di Torre Annunzia.
Marcatori: s. t. 7' D. Zapata, 26' Torreira, 34' Ferrari, 46' (rig.) Higuain, 49' Dybala.
Note: ammoniti Bernardeschi, Quagliarellam Rugani, Khedira e Linetty.

26/11/17 - QUATTORDICESIMA GIORNATA
DOPO UN PRIMO TEMPO INCOLORE, LA JUVENTUS TRAVOLGE IL CROTONE CON UNA CONDOTTA DI GARA PRATICA ED ESSENZIALE. I CALABRESI, PUR CONCEDENDO DIVERSE OPPORTUNITA' PROPIZIE AI BIANCONERI PER SBLOCCARE IL RISULTATO, CONTROLLANO SENZA ECCESSIVI PATEMI D'ANIMO E LE CONCLUSIONI DI MATUIDI, DYBALA E MANDZUKIC SONO RISULTATE IMPRECISE O SONO STATE BEN ARGINATE DAI DIFENSORI OSPITI. NELLA RIPRESA, I CAMPIONI D'ITALIA FANNO SUL SERIO E SBLOCCANO IL RISULTATO AL 52' GRAZIE AD UN COLPO DI TESTA DI MANDZUKIC SU CROSS DI BARZAGLI. PASSANO SOLO SEI MINUTI ED E' RADDOPPIO CON UNA BELLA CONCLUSIONE DAI 20 METRI DI DE SCIGLIO. AL 71 I PADRONI DI CASA FANNO TRIS CON UN FACILE TAP-IN DI BENATIA A POCHI PASSI DòLLA LINEA DI PORTA. IL PRIMO TIRO IN PORTA DEL CROTONE GIUNGE AL 74' CON BUDIMIR CHE IMPEGNA BUFFON. I PADRONI DI CASA HANNO QUALCHE ALTRA OCCASIONE PER IL POKER MA VA BENE COSI'. E VENERDO' PROSSIMO C'E' LO SCONTRO VERITA' AL SAN OAIKI DI NAPOLI

JUVENTUS-CROTONE 3-0 (0-0)

Juventus:  Buffon; Barzagli, Howedes (dal 23' s.t. Pjanic), Benatia; Lichtsteiner (56' De Sciglio), Marchisio (76' Sturaro), Matuidi, Alex Sandro; Douglas Costa, Dybala; Mandzukic. A disposizione: Pinsoglio, Szczesny, Asamoah, Rugani, Bentancur e Higuain. Allenatore: Allegri
Crotone: Cordaz; Sampirisi, Ajeti, Ceccherini; Nalini (85' Faraoni), Rohden, Barberis (77'  Aristoteles), Mandragora, Pavlovic; Budimir, Tonev (74' Trotta). A disposizione: Festa, Viscovo, Stoian, Suljic, Simic, Cabrera, Martella, Crociata e Simy. Allenatore: Nicola
Arbitro: Gavillucci di Latina.
Marcatori: s. t. 7' Mandzukic, 15' De Sciglio, 26' Benatia.
Note: ammoniti Budimir, Benatia, Matuidi e Rohden.

1/12/17 - QUINDICESIMA GIORNATA
LLA JUVENTUS SBANCA NAPOLI IMPONENDO IL PRIMO STOP IN CAMPIONATO AI ARTENOPEI E SI COLLOCA IN UNA POSIZIONE DI CLASSIFICA PIU' FAVOREVOLE. GARA EGREGIAMENTE IMPOSTATA DA ALLEGRI . JUVE PROPOSITIVA SIN DALLE PRIME BATTUTE DI GIOCO CON HIGUAIN CHE, DOPO AVER SFIORATO LA RETE, FINALIZZA AL 12' SFRUTTANDO UN ASSIST DI DYBALA. IL NAPOLI CERCA DI REAGIRE MA GLI OSPITI SONO ATTENTI IN DIFESA E PERICOLOSI NELLE RIPARTENZE CON BENATIA. IL, NAPOLI IMPENSIERISCE BUFFON CON INSIGNE; IL PORTIERE BIANCONERO E' ATTENTO SU UN SUCCESSIVO COLPO DI TESTA DA POSIZIONE RAVVICINATA. PRIMO TEMPO DENSO DI EMOZIONI CHIUSO COL PARZIALE VANTAGGIO DEI BIANCONERI. NELLA RIPRESA, IL NAPOLI ATTACCA MA SBATTE CONTRO LA MURAGLIA BIANCONERA. ZERO TIRI IN PORTA PER I PARTENOPEI CHE RISCHIANO DI SUBIRE LA SECONDA RETE DA MATUIDI MA REINA S'OPPONE ALLA GRANDE. UNA PROVA CHE TESTIMNIA I SEGNALI DI CRESCITA DEI BIANCONERI A QUATTRO GIORNI DALL'IMPEGNO EUROPEO IN GRECIA CON L'OLYMPIAKOS.

NAPOLI-JUVENTUS 0-1 (0-1)

Napoli: Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui (75' Maggio); Allan (67' Zielinski), Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne (75' Ounas). A disposizione: Rafael, Sepe, Scarf, Giaccherini, Leandrinho, Maksimovic, Chiriches, Rog e Diawara. Allenatore: Sarri.
Juventus: Buffon; Lichtsteiner (65’ Barzagli), Rugani, Chiellini, Asamoah (70’ Alex Sandro); Pjanic, Khedira (80’ Matuidi); Cuadrado, Dybala, Mandzukic; Higuain. A disposizione: Szczesny, Pinsoglio, De Sciglio, Marchisio, Bentancur, Sturaro, Bernardeschi e Douglas Costa. Alleantore: Allegri.
Arbitro: Orsato di Schio.
Marcatore: p. t. 13' Higuain.
Note: ammoniti Chiellini, Mertens e Mario Rui.


9/12/17 - SEDICESIMA GIORNATA
LA JUVENTUS NON VA AL DI LA DI UN PAREGGIO SENZA RETI CONTRO L'OSTICA INTER E DEVE RIMANDARE AD ALTRA DATA I SOGNI DI RICONQUISTARE LA VETTA DELLA CLASSIFICA. SONO I BIANCONERI A FARE LA PARTITA AL CONTRARIO DELL'INTER DISPOSTA AD UNA GARA DI CONTENIMENTO. E' MANCATA SOLO LA RETE ALLA JUVENTRUS CHE HA CREATO DIVERSE OPORTUNITA' PROPIZIE PER SBLOCCARE IL RISULTATO. DA SEGNALARE LE DUE OCCASIONI NELLA PRIMA FRAZIOEN DI GIOCO AVUTE DA MANDZUKIC( FRENATO DA HANDANOVIC E DALLA TRAVERSA) E DA KHEDIRA (PARATA AGEVOLMENTE DA HANDANOVIC). NELLA RIPRESA, SONO ANCORA MANDZUKIC, KHEDIRA, CUADRADO ED ASAMOAH A PROVARE A VIOLARE LA RETE NERAZZURRA SENZA SUCCESSO. NEL FINALE, VECINO PROVA IL COLPO GOBBO MA SAREBBE STFATO TROPPO PER UN INTER SPARAGNINA MA DURA A MORIRE

JUVENTUS-INTER 0-0

Juventus: Szczesny; De Sciglio, Benatia, Chiellini, Asamoah; Khedira (75' Dybala), Pjanic (85' Bentancur), Matuidi; Cuadrado, Higuain, Mandzukic. A disposizione: Pinsoglio, Loria, Barzagli, Rugani, Alex Sandro, Marchisio, Sturaro, Douglas Costa e Bernardeschi. Allenatore: Allegri.
Inter: Handanovic; D'Ambrosio, Skriniar, Miranda, Santon (63' Dalbert); Vecino, Borja Valero; Candreva (69' Gagliardini), Brozovic, Perisic; Icardi (85' Eder). (Padelli, Berni, Cancelo, Ranocchia, Nagatomo, Joao Mario, Karamoh e Pinamonti. Allenatore: Spalletti.
Arbitro
: Valeri di Roma.

Note: ammoniti Benatia, Brozovic, Higuain, Perisic, Santon, D'Ambrosio e Vecino.

17/12/17 - DICIASSETTESIMA GIORNATA
AGEVOLE VITTORIA DEI BIANCONERI A BOLOGNA E SECONDO POSTO IN CLASSIFICA RAGGIUNTO AD UN PUNTO DALLA CAPOLISTA NAPOLI. I BIANCONERI INTERPRETANO BENE LA GARA NON CONCEDENDO ALCUNCHE' AI FELSINEI. GARA PRATICAMENTE CHIUSA GIA' NELLA PRIMA FRAZIONE DI GIOCO CON LE RETI AL 27' SU CALCIO PIAZZATO DI PJANIC E DI MANDZUKIC ìAL 36'. IL BOLOGNA CERCA DI REAGIRE MA SI ESPONE AGLI ATTACCHI BIANCONERI. AL 64' C'E' IL TRIS BIANCONERO CON UN SINISTRO DALLA DISTANZA DI MATUIDI. MIRANTE E' BRAVO A LIMITARE IL PASSIVO NEGANDO LA GIOIA DELLA RETE A HIGUAIN E DYBALA

BOLOGNA-JUVENTUS 0-3 (0-2)

Bologna: Mirante; Mbaye, Gonzalez, Helander, Masina; Poli, Pulgar, Donsah (65' Falletti); Verdi, Destro (53' Petkovic), Okwonkwo (70' Krejci). A disposizione: Da Costa, Ravaglia, Nagy, De Maio, Taider, Crisetig, Maietta, Torosidis. Allenatore: Donadoni.
Juventus:  Szczesny; De Sciglio, Benatia, Barzagli, Alex Sandro; Khedira, Pjanic (86' Marchisio), Matuidi; Douglas Costa (70' Bernardeschi), Higuain, Mandzukic (76' Dybala). A disposizione: Pinsoglio, Loria, Rugani, Sturaro, Asamoah, Bentancur e Pjaca. Allenatore: Allegri
Arbitro: Banti di Livorno.
Marcatore: p. t. 27' Pjanic, 36' mandzukic; s. t. 19' Matuidi.
Note: ammoniti Higuain, Masina, Petkovic e Mbaye. 


23/12/17 - DICIOTTESIMA GIORNATA
LA JUVENTUS BATTE DI MISURA L'OSTICA ROMA E RESTA AD UN PUNTO DAL NAPOLI VITTORIOSO NEL POMERIGGIO CON LA SA,PDORIA. IL TENTATIVO A RETE DI MANDZUKIC E' DA PRELUDIO AL VANTAGGIO BIANCONERO MATURATO AL 19' SUGLI SVILUPPI DI UN CALCIO D'ANGOLO BATTUTO DA PJANIC TENDENTE A FAVORIRE L'INSERIMENTO DI CHIELLINI MA SFRUTTATO ALLA PERFEZIONE DA BENATIA CHE REALIZZA COSI' IL GOL DELL'EX. C'E' POI DA REGISTRARE UNA CONCLUSIONE DI HIGUAIN TERMINATA SUL FONDO ED UN'INCURSIONE PERICOLOSA DI DZEKO NEUTRALIZZATA DA SZCZESNY ED ALEX SANDRO. LA RIPRESA SI APRE CON L'OCCASIONE OCCORSA A MATUIDI CHE S'E' VISTO NEGARE LA GIOIA DELLA RETE DA ALISSON. ROMA BRAVA A RIBATTERE COLPO SU COLPO E PERICOLOSA CON DZEKOM FLORENZI (TRAVERSA) E SCICK (SOLO DAVANTI AL PORTIERE), PER I PADRONI DI CASA DA REGISTRARE UN'OCCASIONE  PER MATUIDI E LA TRAVERSA COLPITA DA PJANIC

JUVENTUS-ROMA 1-0 (1-0)

Juventus:  Szczesny; Barzagli, Benatia, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic, Matuidi (78' Marchisio), Cuadrado (76' Bernardeschi) Higuain, Mandzukic. A disposizione: Pinsoglio, Loria, Rugani, Lichtsteiner, Marchisio, Bentancur, Asamoah, Sturaro, Bernardeschi, Douglas Costa, Dybala e Pjaca. Allenatore: Allegri.
Roma: Alisson; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Nainggolan, De Rossi (85' . Under), Strootman (70' Pellegrini); El Shaarawy (66' Schick), Dzeko, Perotti. A disposizione: Lobont, Skorupski, J. Jesus, H. Moreno, B. Peres, Castan, Emerson, Gonalons e Gerson. Allenatore: Di Francesco.
Arbitro: Tagliavento di Terni.
rbitro: Orsato di Schio.
Marcatore: p. t. 19' Benatia.
Note: ammoniti De Rossi, Cuadrado, Alex Sandro e Pellegrini.


30/12/17 - DICIANNOVESIMA GIORNATA
LA JUVENTUS S'IMPONE IN CASA DEL MODESTO VERONA E SI PORTA AD UN PUNTO DAL NAPOLI VITTORIOSO IERI SERA A CROTONE. IL TENTATIVO DI BENATIA E' DA PRELUDIO AL VANTAGGIO BIANCONERO GIUNTO AL 6: DOPO IL PALO DI HIGUAIN, MATUIDI E' LESTO A RACCOGLIERE IL RIMBALZO E TRAFIGGERE NICOLAS. IL PIU' PERICOLOSO DEI CAMPIONI D'ITALIA, NELLA PRIMA FREAZIONE DI GIOCO, E' INDUBBIAMENTE HIGUAIN CHE SBATTE CONTRO NICOLAS CHE GLI NEGA LA GIOIA DEL GOL IN DUE OCCASIONI. PER I PADRONI DI CASA, BRAVI A LIMITARE IL PASSIVO, DA REGISTRARE SOLO IL TENTRATIVO DI VERDE CHE NON E' ANDATO MOLTO LONTANO DAL PALO. LA RIPRESA, DOPO LA CONCLUSIONE DI BERNARDESCHI, SI APRE COL PAREGGIO DEGLI SCALIGERI GIUNTO AL 59' PER MERITO DELL'EX CACEWRES BRAVO A RUBARE PALLA E TRAFIGGERE L'ESTREMO DIFENSORE BIANCONERO. LA JUVE NON CI STA ED AL 77' CHIUDE LA GARA CON LA DOPPIETTA REALIZZATA DAL REDIVICO DYBALA. L'AREGENTINO SFIORA IL TRIS SU CALCIO DI PUNIZIONE. L'ULTIMA CONCLUSIONE DEGNA D'ESSERE MEWNZIIONATA E' DI BERNANRDESCHI CHE NON IMPENSIERISCE PIU' DI TANTO NICOLAS

VERONA-JUVENTUS 1-3 (0-1)

Verona: Nicolas; A. Ferrari, Heurtaux, Caracciolo, Caceres (79' Pazzini), Romulo, B. Zuculini, Buchel, Verde; Bessa (88' Calvano), Kean (81' F. Zuculini). A disposizione: Silvestri, Coppola, Laner, Fossati, Valoti, Tupta, Bearzotti, Souprayen e Felicioli. Allenatore: Pecchia.
Juventus: Szczesny; Lichtsteiner (74' Barzagli), Benatia, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Bentancur (46' Bernardeschi), Matuidi; Dybala, Mandzukic (81' Marchisio); Higuain. A disposizaiione: Pinsoglio, Loria, Rugani, Asamoah, Sturaro, Douglas Costa e Pjaca. Allenatore: Allegri.
Arbitro: Mazzoleni di Bergamo.
Marcatore: p. t. 6' Matuidi; s. t. 14' Caceres, 27' e 32' Dybala.
Note: ammoniti Caceres e Romulo.


6/1/18 - VENTESIMA GIORNATA
LA JUVENTUS VINCE TRALE POLEMICHA A CAGLIARI CON UNA RETE DI BERNARDESCHI NEL FIANLE E RESTA AD UN PUNTO DAL NAPOLI VITTORIOSO IN CASA COL VERONA. I BIANCONERI PARTONO FORTE E COLPISCONO UNA TRAVERSA CON DYBALA SU CALCIO DI PUINIZIONE ED UN PALO CON BERNARESCHI. IL CAGLIARI NON STA A GUARDARE ED IMPENSIERISCE SZCZESNY IN DUE OCCASIONI; IL PORTIERE POLACCO E' STREPITOSO SU PAVOLETTI E FARIAS (NELL'OCCASIONE RESPINGE LA PALLA SUL PALO=. GARA COMBATTUTA ED EQUILIBRATA COL CAGLIARI DISPOSTO A RENDERE LA VITA DURA AI PIU' QUOTATI AVVERSARI. NELLA RIPRESA, DOPO UN TENTATIVO D'ATTACCO DEGLI ISOLANI, LA JUVENTUS CERCA DI FARE GIOCO E DI COSTRUIRE PALLE GOL ANCHE SE DIFETTA DI PRECISIONE NELL'ULTIMO PASSAGGIO O DI CONCRETEZZA IN FASE REALIZZATIVA. IL VANTAGGIO BIANCONERO GIUNGE AL 74' ED E0 PRECEDUTO DA UN FALLO DI BENATIA DI PAVOLETTI NON FISCHIATO DALL'ARBITRO, LA PALLA RESTRA AL CAGLIARI CHE LA PERDE FAVORENDOI LA RIPARTENZA BIANCONERA CON DOUGLAS COSRTA CHE INNESCA BERNARDESCHI CGE, DI SINISTRO, TRAFIGE RAFAEL. NEL FINALE, NEGATO UN EVIDENTE CALCIO DI RIGORE AL CAGLIARI PER UN BRACCIO LARGO DI BERNARDESCHI IN AREA DI RIGORE. L'ARBITRO CALVARESE RITIENE IL FALLO INVOLONTARIO E NON RITIENE OPPORTUNO AFFIDARSI ALLA VAR PER SCIOGLIERE IL DUBBIO SE FISCHIARE O MENO IL CALCIO DAGLI UNDICI METRI. IL PAREGGIO AVREBBE, IN OGNI CASO, RISPECCHIATO FEDELMENTE QUANTO ESPRESSO DALLE DUE COMPAGINI

CAGLIARI-JUVENTUS 0-1 (0-0)

Cagliari: Rafael; Romagna, Ceppitelli, Pisacane (88' Giannetti .); Faragò, Barella (86' Van der Wiel), Cigarini, Ionita (68' Sau), Padoin; Pavoletti, Farias. A disposizione: Cragno, Crosta, Andreolli, Capuano, Deiola, Dessena, Cossu, Melchiorri). Allenatore: Lopez.
Juventus: Szczesny; Barzagli, Benatia, Chiellini, Alex Sandro; Bernardeschi (79' Lichtsteiner.), Khedira (60' Mandzukic), Pjanic, Matuidi; Dybala (50' Douglas Costa), Higuain. A disposizione: Loria, Pinsoglio, Asamoah, Rugani, Bentancur, Sturaro e Mandzukic. Allenatore: Allegri.
Arbitro: Calvarese di Teramo.
Marcatore: s. t. 29' Bernardeschi.
Note: ammoniti Matuidi, Bernardeschi e Pavoletti.
 

22/1/18 - VENTUNESIMA GIORNATA
LA JUVENTUS SUPERA DI MISURA UN OSTICO GENOA E TOENA ADS UN PUNTO DAL NAPOLI. I CAMPIONI D'ITALIA PARTONO COL PIEDE SULL'ACCELERATORE E VANNO ALLA CONCLUSIONE AL 2' CON PJANIC ED AL 4' CON KHEDIRA NON TROVANDO LO SPECXCHIO DELLA PORTA. ALL'8' JUVE VICINA AL VANTAGGIO CON UN CALCIO DI PUNIZIONE DI PJANIC NEUTRALIZZATO DA PERIN. AL 16', I PADRONI DI CASA PASSANO IN VANTAGGIO: DOUGLAS COSTA ALLARGA A SINISTRA PER MANDZUKIC CHE LA RIMETTE AL CENTRO RASOTERRA PER IL BRASILIANO CHE, DI DESTRO, BATTE PERIN. AL 23', L'ESTREMO DIFENSORE GENOANO E' VIGILE SU PJANIC. AL 29' PRIMO ACUTO GENOANO CON UN SINISTRO DA FUORI AREA DI LAXALT TERMIANTO ALTO SOPRA LA TRAVERSA. AL 31', PERIN BLOCCA AGEVOLMENTE UN DESTRO DA FUORI AREA DI MANDZUKIC. NON ACCADRA' PIU' NULLA DI RILEVANMTE SINO ALLA FINE DELLA PRIMA FRAZIONE DI GIOCO. NELLA RIPRESA, IL GENOA APPARE PIU' PRESENTE E VIVACE ANCHE SE FATICA A CREARE AZIONI DI UNA CERTA PERICOLOSITA'. E' LA JUVENTUS A CERCARE IL RADDOPPIO CON ALEX SANDRO AL 57' E CON PJANIC AL 61' SENZA SUCCESSO. AL 64' SALVATAGGIO SULLA LINEA DI IZZO BRAVO AD ANTICIPARE LA CONCLUSIONE A BOTTA SICURA DI HIGUAIN. AL 69' UN TRAVERSONE DI LAXALT PER POCO NON SORPRENDE SZCZESNY. IL GENOA CERCA DISPERATAMENTE LA RETE DEL PAREGGIO MA NON RIESCE, TRANNE QUALCHE MISCHIA IN AREA BIANCONERA, AD IMPENSIERIRE LA JUVE CHE, NONOSTANTE UNA PRESTAZIONE POCO BRILLANTE, RIESCE A CONSEGUIRE CIO' CHE S'ERA PREFISSATO LA VIGILIA. IL DUELLO A DISTANZA COL NAPOLI CONTINUA.

JUVENTUS-GENOA 1-0 (1-0)

Juventus: Szczesny; Lichtsteiner (83' Barzagli), Benatia, Chiellini, Alex Sandro (76' Asamoah); Khedira (70' Sturaro), Pjanic, Matuidi; Douglas Costa, Higuain, Mandzukic. A disposizione: Pinsoglio, Loria, De Sciglio,Bernardeschi e  Bentancur. Allenatore:_Allegri.
Genoa: Perin; Izzo, Spolli, Rossettini; Rosi, Rigoni (46' Galabinov), Bertolacci, Omeonga, Laxalt; Taarabt (68' Lazovic), Pandev (78' Lapadula). A disposizione: Lamanna, Zima, Gentiletti, Cofie, Biraschi, Brlek, Landre, Veloso, Pellegri. Allenatore: Ballardini.
Arbitro: Di Bello di Brindisi.
rbitro: Orsato di Schio.
Marcatore: p. t. 16' Douglas Costa.
Note: ammoniti Spolli, Rosi, Alex Sandro, Pandev, Perin e Galabinov.


27/1/18 - VENTIDUESIMA GIORNATA
VITTORIA SOFFERETA MA NEL COMPLESSO MERITATA QUELLA OTTENUTA DALLA JUJVENTUS IN CXASA DEL CHIEVO E PRIMO POSTO MOMENTANEO IN CLASSIFICA IN ATTESA DELL'IMPEGNO DEL NAPOLI COL BOLOGNA. I CAMPIONI D'0ITALIA DFATICANO A REARE PALLE GOL DI UNA CERTA PERICOLOSITA'. IL CHIEVO IMPOSTA UNA GARA SULLA DIFENSIVA E CADE SOLO QUANDO RESTA IN NOVE UOMINI A CAUSA DELLE ESPULSIONI COMMINATE A BASTIEN E CACCIATORE. KHEDIRA E HIGUAIN REGALANO AI BIANCONERI ATRI TRE PUNTI PREZIOSI; SONO ADESSO SEI LE VITTORIE CONSECUTIVE DEI BIANCONERI

CHIEVO-JUVENTUS 0-2 (0-0)

Chievo: Sorrentino; Cacciatore, Bani, Dainelli, Tomovic (53' Gamberini), Jaroszynski; Bastien, Radovanovic, Hetemaj; Birsa (79' Meggiorini), Pucciarelli (46' Depaoli). A disposiz<ione4: Seculin, Confente, Cesar, Gobbi, Garritano, Rigoni, Leris, Pellissier e  Stepinski. Allenatore: Maran.
Juventus: Szczesny; De Sciglio, Barzagli, Benatia, Asamoah (72' Lichtsteiner); Pjanic, Khedira, Sturaro (53' Bernardeschi); Douglas Costa, Mandzukic, Higuain (89' Bentancur). A disposizione: Buffon, Pinsoglio, Chiellini, Rugani, Alex Sandro e Matuidi. Allenatore: Allegri.
Arbitro: Maresca di Napoli.
Marcatore: s. t. 22' Khedira, 43' Higuain.
Note: ammoniti Asamoah er Higuain; espulsi Bastien e Cacciatore.


4/2/18 - VENTITREESIMA GIORNATA
GOLEADA BIANCONERA CONTRO IL MALCAPITATO SASSUIOLO E MOMENTO POSITIVO CHE CONTINUA. DOPO IL TENTATIVO DI KHEDIRA, E' ALEX SANDRO AD APRIRE IL FESTIVAL DEL GOL. BOTTINO SUBITO RIMPINGUATO DA KHEDIRA CHE REALIZZA UNA DOPPIETTA. IL SASSUOLO CERCA LA VIA DELLA RETE CON LIROLA MA BUFFON NON SI FA SORPRENDERE. AL 38', PJANIC METTE NEL CONGELATORE I TRE PUNTI REALIAZZANDO LA QUARTA RETE. IL SECONDO TEMPO E' UN COMODO ALLENAMENTO PER I CAMPIONI D'ITALIA CHE TROVANO TEMPO E MODO PER ARROTONDARE IL RISULTATO CON UN ISPIRATO HIGUAIN AUTORE DI UNA TRIPLETTA. IL DUELLO A DISTANZA COL NAPOLI CONTINUA

JUVENTUS-SASSUOLO 7-0 (4-0)

Juventus:  Buffon; De Sciglio, Rugani (46' Benatia), Chiellini, Alex Sandro; Khedira (46' Sturaro), Pjanic, Matuidi (26' Marchisio); Bernardeschi, Higuain, Mandzukic. A disposizione: Szczesny, Pinsoglio, Barzagli, Asamoah, Lichtsteiner, Bentancur e Del Sole. Allenatore: Allegri.
Crotone: Consigli; Lirola , Lemos , Acerbi, Peluso; Missiroli, Magnanelli, Duncan; Berardi (59' Matri), Babacar (81' Ragusa), Politano (64' Biondini). A disposizione: Marson, Pegolo, Mazzitelli, Sensi, Pierini, Frattesi, Rogerio, Cassata ed Adjapong. Allenatore: Iachini.
Arbitro: Giacomelli di Trieste.
Marcatori: p. t. 9' Alex Sandro, 24' e 27' Khedira, 38' Pjanic; s. t. 18', 29' e 38' Higuain.
Note: ammoniti Peluso e Magnanelli.


9/2/18 - VENTIQUATTRESIMA GIORNATA
LA JUVENTUS S'IMPONE CON CINISMO A FIRENZE E TORNA MOMENTANEAMENTE IN VETTA ALLA CLASSIFICA. PRIMO TEMPO DOMINATO DALLA FIORENTINA E JUVENTUS IN SOGGEZIONE DINANZI AI RITMI FORSENNATI IMPOSTI ALLA CONTESA DAI PADRONI DI CASA. AL 18', LA VAR REVOCA UN CALCIO DI RIGORE ASSEGNATO DALL'ARBITRO PER FALLO DI MANO DI CHIELLINI SU TIRO DI BENASSI; DECISIVA, AI FINI DELLA DECISIONE DELLA TECNOLOGIA, LA POSIZIONE DI FUORIGIOCO DEL CENTROCAMPISTA VIOLA. SUL FINIRE DELLA PRIMA FRAZIONE DI GIOCO, GIL DIAS COLPISCE IL PALO DELLA PORTA BIANCONERA. LA RIPRESA SI APRE COL VANTAGGIO BIANCONERO ISPIRATO E CONFEZIONATO DA BERNARDESCHI BRAVO A PROCURARSI UN CALCIO DI PUNIZIONE DA POSIZIONE INTERESSANTE ED A TRASFORMARLO CON UN SINISTRO CHIRURGICO. I PADRONI DI CASA NON CI STANNO E VANNO VICINI ALLA RETE DEL PARI COL NEOENTRATO THEREAU. NEL FINALE, CHIELLINI LANCIA HIGUAIN CHE REALIZZA LA RETE DELLA TRANQUILLITA'. TRE PUNTI IMPORTANTI OTTENUTI CONGRANDE SACRIDICIO IN CASA DEI UN AVVERSARIO CHE HA RESO LA VITA DURA AL PIU' QUOTATO AVVESARIO

FIORENTINA-JUVENTUS 0-2 (0-0)

Fiorentina:  Sportiello; Milenkovic, Pezzella, Astori, Biraghi; Benassi (77'  Eysseric), Badelj, Veretout; Gil Dias (67' Thereau), Simeone, Chiesa. A disposizione: Dragowski, Cerofolini, Olivera, Vitor Hugo, Gaspar, Dabo, Cristoforo, Saponara, Falcinelli e Lo Faso Allenatore: Pioli.
Juventus: Buffon; Lichtsteiner (61' Barzagli), Benatia, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic, Marchisio (77' Douglas Costa), Bernardeschi (77' Bentancur), Higuain, Mandzukic A disposizione: Szczesny, Pinsoglio, De Sciglio, Rugani, Asamoah e Sturaro. Allenatore: Allegri.
Arbitro: Guida di Torre Annunziata.
Marcatore: s. t. 11' Bernardeschi, 41' Higuain.
Note: ammoniti Lichtsteiner, Gil Dias, Alex Sandro, Veretout, Thereau, Biraghi e Benatia.


18/2/18 - VENTICINQUESIMA GIORNATA
LA JUVENTUS VINCE ANCHE IL DERBY IN CASA TORO IMPONENDO IL PRIMO STOP A MAZZARRI E RESTANDO AD UN PUNTO DALLA CAPOLISTA NAPOLI. I CAMPIUONI D'ITALIA MOSTRANO SOLIDITA' E COMPATTEZZA NONOSTANTE LA DEFEZIONE DI HIGUAIN USCITO AL' PER UNO SCONTRO CON SIRIGU. I BIANCONERI VANNO VICINI ALLA RETE AL  20' CON ASAMOAH LA CUI CONCLUSIONE E' RESPINTA SULLA LINEA DA DE SILVESTRI E AL 33' CON UN CALCIO PIAZZATO DI PJANIC PARATO DA SIRIGU. IL TORINO CONTROLLA MA NON CREA PERICOLI A SZCZESNY. SEMPRE AL 33', LA JUVENTUS PASSA IN VANTAGGIO CON ALEX SANDRO BRAVO AD APOOGGIARE IN RETE UNA BELLA INIZIATIVA DI BERNARDESCHI. AL 63', DA SEGNALARE UN TIRO DEBOLE DI OBI PARATO AGEVOLMENTE DA SZCZESNY. L'ALTRA NOTA DI CRONACA DELLA GARA E' IL RITORNO ALL'ATTIVITA' AGONISTICA DI DYBALA CHE VA ALLA CONCLUSIONE AL 67' ED AL 69'  NON TROVANDO PERO' LO SPECCHIO DELLA PORTA. AL 73', C'E' UN'IMPROBABILE DEVIAZIONE DIPETTO DI ALEX SANDRO COL PALLONE CHE SI PERDE SUL FONDO. NEL FINALE, I GRANATA DI MAZZARRI CERCANO DI RIPRISTINARE LA PA RITA' CON UNA CONCLUSIONE DALLA DISTANZA DI IAGO FALQUE MA SZCZESNY C'E'.

TORINO-JUVENTUS 0'0-1 (0-1)

Torino: Sirigu; De Silvestri (79' Edera), N'Koulou, Burdisso, Molinaro; Rincon; Iago Falque, Baselli (54' Niang), Obi ( 71' Acquah), Ansaldi; Belotti. A disposizione: Milinkovic-Savic, Ichazo, Moretti, Bonifazi, Barreca, Valdifiori, Berenguer e Ljajic. Allenatore:  Mazzarri.
Juventus: Szczesny; De Sciglio, Rugani, Chiellini, Asamoah; Khedira, Pjanic, Sturaro; Douglas Costa (66' Dybala), Higuain (14' Bernardeschi,  92' Lichtsteiner), Alex Sandro. A disposizione: Buffon, Pinsoglio, Barzagli, Howedes, Benatia, Marchisio e Bentancur.. Allenatore: Allegri.
Arbitro: Orsato di Schio.
Marcatore: p. t. 33' Alex Sandro
Note: ammoniti De Sciglio e Molinaro.

25/2/18 - VENTISEIESIMA GIORNATA
RINVIATA PER NEVE AL 14/3/2018
LA JUVENTUS CONQUISTA LA DODICESIMA VITTORIA DI FILA CONTRO L'ATALANTA ED ALLUNGA SUL NAPOLI PORTANDO A 4 LE LUNGHEZZE DI VANTAGGIO SUI PARTENOPEI. I BIANCONERI SUPERANO UN'OSTICA ATALANTA CON LE RETI DI HIGUAIN E MATUIDI. L'ATALANTA HA DISPUTATO UNA GARA DECOROSA MA E' MANCATO NEGLI ULTINISSINI METRI CONTRO LA GRANITICA DIFESA BIANCONERA

JUVENTUS-ATALANTA 2-0 (1-0)

Juventus:  Buffon; Lichtsteiner (50' De Sciglio), Benatia, Chiellini, Asamoah; Pjanic, Matuidi; Douglas Costa (78' Barzagli), Dybala, Mandzukic (62' Alex Sandro); Higuain. A disposizione: Szczesny, Del Favero, Rugani, Khedira, Bentancur, Sturaro, Marchisio. Allenatore: Allegri.
Atalanta: Berisha; Toloi, Mancini, Palomino; Hateboer (70' Cornelius), Cristante, De Roon, Gosens (65' Petagna); Ilicic, Haas (57' Spinazzola); Gomez. A disposizione: Gollini, Rossi, Caldara, Masiello, Castagne, Melegoni, Freuler, Cornelius e Barrow. Allenatore:  Gasperini .
Arbitro: Mariani di Aprilia.
Marcatori: p. t. 29' Higuain; s. t. 36' Matuidi.
Note: ammoniti Cristante, Alex Sandro, Benatia, De Roon ed Asamoah; espulso Mancini.


4/3/18 - VENTISETTESIMA GIORNATA
JUVE CINICA E FORTUNATA, VINCE IN CASA DELLA LAZIO NEI MINUTI DI RECUPERO E CONTINUA A MARCARE STRETTO IL NAPOLI. GARA CON POCHE EMOZIONI; IL MODULO SPECULARE ADOTTATO DALLE DUE SUADRE FINISCE COL DETERMINARE UNA GARA TATTICA, FISICA E CON POCHISSIMI TIRI IN PORTA. NELLA PRIMA FRAZIOEN DI GIOCO, CI PROVANO MANDZUKIC, MILINKOVIC ED IMMOBILE MA I PORTIERI NON DEVONO DI CERTO SVENRSI PER EVITARE LA CAPITOLAZIONE. QUANDO L'INCONTRO SEMBRAVA CONCLUDERSI CON UNO SCIALBO PAREGGIO A RETI INVIOLATE, AL 93' IL RITROVATO DYBALA ROMPEVA IL GHIACCIO DOPO DIVERSE SETTIMANE REALIZZANDO UN GOL DI PLATINO

LAZIO-JUVENTUS 0-0

Lazio: Strakosha; Luiz Felipe, De Vrij, Radu; Lulic (90' Murgia), Parolo, Leiva, Milinkovic, Lukaku; Luis Alberto (70' Felipe Anderson); Immobile (79' Caicedo). A disposizione: Guerrieri, Vargic, Bastos, Wallace, Patric, Crecco, Jordao e Nani. Allenatore: Inzaghi.
Juventus: Buffon; Benatia, Rugani, Barzagli; Lichtsteiner (57' Douglas Costa), Khedira, Pjanic, Matuidi, Asamoah; Dybala (95' Chiellini), Mandzukic (72' Alex Sandro). A disposizioner: Szczesny, Del Favero, Howedes, Sturaro, Bentancur e Marchisio.  Allenatore: Allegri.
Arbitro: Banti di Livorno.
Marcatore: s. t. 48' Dybala.
Note: ammoniti Luis Alberto, Luiz Felipe, Lichtsteiner, Alex Sabdro e Lulic.

11/3/18 - VENTOTTESIMA GIORNATA
CON UNA RETE PER TEMPO, LA JUVENTUS SBRIGA LA PRATICA UDINESE E BALZA MOMENTANEAMENTE IN VETTA ALLA CLASSIFICA IN ATTESA DELL'IMPEGNO SERALE DEL NAPOLI IN CASA DELL'INTER. DOPO LO SPAVENTO INIZIALE SU CALCIO DI PUNIZIONE DI ADNAN DEVIATO INB ANGOLO DA SZCZESNY, LA JUVENTUS SBLOCCA IL RISULTATO AL 20' CON UN CALCIO DI PUNIZIONE DI DYBALA, FALLISCE UN CALCIO DI RIGORE, PROCURATO DA DYBALA, CON HIGUAIN CHE SI FA IPNOTIZZARE DA BIZZARRI E CERCA LA VIA DELLA RETE CON CHIELLINI IL CUI COLPO DI TESTA TERMINA ALTO SOPRA LA TRAVERSA. IL RADDOPPIO E' SOLO QUESTIONE DI MINUTI E GIUNGE AL 49' CON DYBALA CHE SFRUTTA L'ASSIST DI HIGUAIN. DYBALA VA IN DUE OCCASIONI VICINO AL TRIS. I GRIULIANI CERCANO LA RETE DELLA BANDIERA CON BALIC IL CUI TIRO TERMINA D'UN SOFFIO FUORI. LA VITTORIA ODIERNA E' L'UNDICESIMA CONSECUTIVA DEI BIANCONERI. IL MOMENTO D'ORO CONTINUA

JUVENTUS-UDINESE 2-0 (1-0)

Juventus:   Szczesny; De Sciglio, Rugani, Chiellini, Asamoah; Khedira (62' Matuidi), Marchisio, Sturaro; Douglas Costa (88' Bentancur), Higuain (74' Mandzukic), Dybala. A disposizione: Buffon, Del Favero, Benatia, Pjanic, Barzagli e Howedes. Allenatore:  Allegri.
Udinese: Bizzarri; Nuytinck, Angella, Samir; Widmer, Barak (70' Balic), Behrami (76' De Paul), Fofana, Ali Adnan; Jankto; Maxi Lopez (61' Perica). A disposizione: Scuffet, Borsellini, Zampano, Ingelsson, Pontisso, Halfredsson e Pezzella. Allenatore: Oddo.
Arbitro: Giacomelli di Trieste.
Marcatori: p. t. 20' Dybala; s. t. 4' Dybala.
Note: ammoniti Chiellini, Angella e Perica.


17/3/18 - VENTINOVESIMA GIORNATA
SI FERMA A 12 LA STRISCIA DI VITTORIE CONSECUTIVE DELLA JUVENTUS CHE NON RIESCE AD ESPUGNARE FERRARA. OTTIMA GARA DIFENSIVA DEI PADRONI DI CASA CHE IMPONGONO RITMI ALTI ALLA CONTESA. PRIMO TEMPO ANONIMO DEI BIANCONERI CHE VANNO ALLA CONCLUSIONE SOLO IN UNA CIRCOSTANZA CON UN CALCIO DI PUNIZIONE DI DYBALA CHE ACCAREZZA L'INCROCIO DEI PALI. NELLA RIPRESA, I CAMPUIONI D'ITALIA AUMWENTANO IL FORCING COSTRINGENDO GLI EMILIANI AD ARRETRARE IL PROPRIO BARICENTRO. IL PRIMO TIRO IN PORTA DSEI BIANCONERI GIUNGE AL 50' ED E' SCAGLIATO DA DOUGLAS COSTA CHE IMPEGNA MERET CON UN SINISTRO A GIRO. AL 55' ED ALL'81' DA REGISTRARE LE ALTRE OCCASIONI CREATE DA DYBALA (TIRO FUORI) E DA MANDZUKIC (COLPO DI TESTA ALTO). IL MURO DELLA SPAL HA RETTO MA E' INNEGABILE CHE E' STATA UNA PRESTAZIONE SOTTO TONA DEI BIANCONERI

SPAL-JUVENTUS 0-0

Spal:  Meret; Cionek, Vicari, Felipe; Lazzari, Grassi, Schiattarella, Kurtic, Costa (91' Simic); Paloschi (82' Everton Luiz), Antenucci (89' Floccari). A disposizione: Gomis, Marchegiani, Bonazzoli, Vaisanen, Schiavon, Salamon, Vitale, Viviani, Drame'. Allenatore: Semplici.
Juventus: Buffon; De Sciglio, Rugani, Chiellini (81' Barzagli), Asamoah (64' Mandzukic); Pjanic, Matuidi (84' Bentancur); Douglas Costa, Dybala, Alex Sandro; Higuain. A disposizione: Szczesny, Del Favero, Marchisio, Howedes, Lichtsteiner e Sturaro. Allenatore: Allegri.
Arbitro: Massa di Imperia.
Note: ammoniti Kurtic, Schiattarella, Douglas Costa, Pjanic ed Everton Luiz.


31/3/18 - TRENTESIMA GIORNATA

JUVENTUS-MILAN


8/4/18 - TRENTUNESIMA GIORNATA

BENEVENTO-JUVENTUS


15/4/18 - TRENTADUESIMA GIORNATA

JUVENTUS-SAMPDORIA


18/4/18 - TRENTATREESIMA GIORNATA

CROTONE-JUVENTUS


22/4/18 - TRENTAQUATTRESIMA GIORNATA

JUVENTUS-NAPOLI


29/4/18 - TRENTACINQUESIMA GIORNATA

INTER-JUVENTUS


6/5/18 - TRENTASEIESIMA GIORNATA

JUVENTUS-BOLOGNA


13/5/18 - TRENTASETTESIMA GIORNATA

ROMA-JUVENTUS


20/5/18 - TRENTOTTESIMA GIORNATA

JUVENTUS-VERONA


I CANNONIERI DELLA JUVENTUS GOL SEGNATI AUT. PRO
DYBALA17-
HIGUAIN15-
KHEDIRA6-
BERNARDESCHI4-
MANDZUKIC4-
PJANIC4-
ALEX SANDRO3-
CUADRADO3-
MATUIDI3-
BEMATIA2-
DOUGLAS COSTA2-
DE SCIGLIO1-
RUGANI1-
Hetemaj (Chievo)-1
Samir (Udinese)-1

SUPERCOPPA ITALIANA ALLA LAZIO

Roma
, 13/8/2017

JUVENTUS-LAZIO 2-3 (0-1)

Juventus: Buffon; Barzagli, Benatia (57' De Sciglio), Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic; Cuadrado (57' Douglas Costa), Dybala, Mandzukic (72' Bernardeschi); Higuain. A disposizione: Szczesny, Pinsoglio, Lichtsteiner, Marchisio, Asamoah, Rugani, Sturaro, Bentancur e  Kean. Allenatore: Allegri.
Lazio
: Strakosha; Wallace, de Vrij, Radu; Basta (75' Marusic), Parolo, Lucas Leiva (80' Murgia), Luis Alberto, Lulic (75' Lukaku); Milinkovic, Immobile. A disposizione: Vargic, Guerrieri, Hoedt, Luiz Felipe, Patric, Di Gennaro, Felipe Anderson, Palombi e Caicedo. Allenatore: Inzaghi.

Arbitro: Massa di Imperia.
Marcatori: p. t. 32' (rig.) Immobile; s. t. s. 9' Immobile, 40' e 46' Dybala, 49' Murgia.

OPPA DEI CAMPIONI

BARCELLONA, 12/9/17
DOPO UN DISCRETO PRIMO TEMPO, LA JUVENTUS, ORFANA DI CHIELLINI, CUADRADO E MANDZUKIC, PERDE NETTAMENTE E MERITATAMENTE A BARCELLONA ED INIZIA NEL PEGGIORE DEI MODI L'AVVENTURA EUROPEA. I BIANCONERI FANNO POSSEESSO PALLA CERCANDO D'IMBRIGLIARE I FUORICLASSE DI CASA ANNUNCIATI IN GRANDE FORMA. E' SFIDA ARGENTINA TRA I TALENTUOSI MESSI E DYBALA. ALLA FINE, VINCERÀ NETTAMENTE LI SCONTRO A DISTANZA LEO MESSI AUTORE DI ALTRE 2 RETI AL COSPETTO DI UN ANONIMO DYBALA. AD INIZIO GARA, I BIANCONERI SEMBRANO PIÙ INTRAPRENDENTI E VANNO VICINI ALLA RETE CON DE SCIGLIO AL 5' CHE CI PROVA CON UN BEL SINISTRO DA FUORI AREA. TER STEGEN COMPIE UNA GRANDE PARATA MA NON SE NE ACCORGE LA TERNA ARBITRALE CHE NON CONCEDE CALCIO D'ANGOLO. LA REPLICA DEL BARCELLONA GIUNGE AL 18' CON L. SUAREZ CHE ESPLODE UN DESTRO CHE BUFFON ALZA IN CALCIO D'ANGOLO. AL 26', CONTROPIEDE DELLA JUVE CON DYBALA CHE PARTE CENTRALMENTE E APRE POI PER HIGUAIN. L'ARGENTINO DENTRO L'AREA, DEFILATO, CONCLUDE CON IL MANCINO, DEBOLMENTE, FAVORENDO LA PARATA DI TER STEGEN. AL 23', È JORDI ALBA A DEVIARE IN CALCIO D'ANGOLO UNA CONCLUSIONE DI BENTACUR. LA GARA È SOSTANZUALMENTE EQUILIBRATA. ALLORA, CI VUOLE UNA GIOCATA STRAORDINARIA PER MUTARE IL CORSO DEGLI EVENTI E FAR PENDERE L'AGO DELLA BILANCIA DA UNA PARTE. E QUESTO ACCADE AL 45' ALLORQUANDO, DOPO UNO SCAMBIO SPETTACOLARE TRA MESSI E L. SUAREZ, P IL PRIMO A TRAFIGGERE BUFFON CON UN DIAGONALE MANCINO. GRANDISSIMO GOL AL CULMINE DI UNA GRANDE AZIONE. LA RIPRESA SI APRE COL PALO DI MESSI AL 51': IL FUORICLASSE ARGENTINO RICEVE PALLA AL LIMITE DELL'AREA E FA PARTIRE UN BOLIDE CON IL SINISTRO CHE SI STAMPA IN PIENO SUL PALO. DOPO IL GIOCO VIENE FERMATO PER IL FUORIGIOCO DI JORDI ALBA. IL RADDOPPIO DEI BLAUGRANA È RIMANDATO SOLO DI QUALCHE MINUTO: MESSI SCAPPA SULLA DESTRA, METTE DENTRO UN BEL PALLONE SUL QUALE STURARO INTERVIENE PER ALLONTANARE QUASI SULLA LINEA. LÌ NEI PRESSI PERÒ C'É RAKITIC CHE CON IL SINISTRO INSACCA A PORTA VUOTA. AL 60', ANCORA MESSI A PARTIRE COL MANCINO MA BUFFON METTE IN CALCIO D'ANGOLO. AL 67', MESSI RIDICOLIZZA LA DIFESA BIANCONERA E, CON UN MANCINO CHIRURGICO, TRAFIGGE BUFFON. AL 77', DYBALA CI PROVA DALLA DISTANZA, TER STEGEN SI DISTENDE E METTE IN CALCIO D'ANGOLO. ALL'81', BENATIA TROVA LO STACCO GIUSTO SUL CALCIO D'ANGOLO MA PIQUÉ É PROVVIDENZIALE A SALVARE QUASI SULLA LINEA. NON ACCADRÀ PIÙ NULLA DI RILEVANTE SINO AL TRIPLICA FISCHIO DEL DIRETTORE DI GARA A PARTE L'ESORDIO IN CHAMPIONS LEAGUE DI CALIGARIS.

BARCELLONA-JUVENTUS 3-0 (1-0)

Barcellona: Ter Stegen; Semedo, Pique, Umtiti, Alba; Rakitic (75' Paulinho), Busquets, Iniesta (82' Gomes); Messi, Suarez, Dembélé (70' Sergi Roberto). A disposizione: Cillessen, Mascherano, D. Suarez, Deulofeu). Allenatore: Valverde.
Juventus: Buffon ; De Sciglio (40' Sturaro), Benatia, Barzagli, Alex Sandro; Bentancur (57' Bernardeschi), Pjanic, Matuidi; Dybala, Costa; Higuain (86' Caligara). A disposizioen: Szczesny, Rugani, Asamoah e Merio. Allenatore: Allegri
Arbitro:Skomina, Slovenia.
Marcatori: p. t.45' Messi; s. t. 10' Rakitic, 22' Messi.
Note: spettatori 78.656; ammoniti Betancur, Semedo, Messi, Barzagli, Pjanic e Caligara.


TORINO, 27/9/17

LA JUVE SUPERA CON ENORMNE FATICA I MODESTI GRECI DELL'OLYNPIAKOS E RAGGIUNGE AL SECONDO POSTO LO SPORTING LISBONA SCONFITTO IN CASA DAL BARCELLONE. LA PRIMA OCCASIONE E' DEGLI OSPITI: AL 13', ERRORE DI MATUIDI A CENTROCAMPO, RIPARTENZA OSPITE CON ODJIDJA CHE SERVE SEBA'
BRAVO A SALTARE STURARO MA IMPRECISO NELLA CONCLUSIONE CHE TERMINA ALTA SOPPRA LA TRAVERSA. AL 34', PRIMO SUSSULTO BIANCONERO CON CUADRADO CHE PENNELLA PER MANDZUKIC CHE DI TESTA TROVA L'OPPOSIZIONE DI PROTO CHE METTE IN CALCIO D'ANGOLO. UN MINUTOPO, OSPITI SALVATI ANCORA DA PROTO PRODIGIOSO NEL SALVARE SU COLPO DI TESTA DI STURARO. AL 37', RIPARTENZA PERICOLOSA DEGLI OSPITI CON EMENIKE CHE SI FA QUASI TUTTO IL CAMPO E, INVECE DI TIREARE, SERVE UN COMPAGNO SENZA SUCCESSO. AL 40', JUVENTUS PERICOLOSA ANCORA SU PALLA INATTIVA CON MANDZUKIC CHE, DI TESTA, IMPEGNA PROTO. AL 42', CI PROVA PARDO CON UN SINISTRO A GIRO BLOCCATO SENZA PROBLEMI DA BUFFON. AL 45', E' DYBALA AD IMPEGNARE PROTO; POI, SU CROSS DI DOUGLAS COSTA, C'E' LA DEVIAZIONE DI STINCO DI ENGELS CHE RISCHIA L'AUTORETE COLPENDO IL PALO DELLA SUA PORTA. TERMINA COSI' UN PRIMO TEMPO NEL CORSO DEL QUALE LA JUVENTUS, PUR CREANDO QUATTRE PALLE GOL, HA EVIDENZIZATO LIMITI IN FASE DI COSTRUZIONE DELLA MANOVRA. AL 55', CI PROVA DOUGLAS COSTA SU CALCIO DI PUNZIIONE CON UN TIRO POTENTE CHE TERMNINA DI POCO A LATO DELLA PORTA DIFESA DA PROTO. AL 57, BUONA CHIUSURA DIFENSIVA DI BARZAGLI E TIRO DAI 25 METRI DI SEBA0 CHE TERMINA ALTO SOPREA LA TRAVERSA. AL 66', CI PROVA ODJIDJA DA FUORI, BUFFON BLOCCA IN TUFFO. AL 69, JUVENTUS IN VANTAGGIUO: MANDZUKIC INNESCA ALEX SANDRO CHE CROSSA PER HIGUAIN CHE COLPISCE A BOTTA SICURA,0DI SINISTRO,  TROVCANDO LA RESPINTA DI NIKOLAOU MA SUL DESTRO DELL'ARGENTINO PROTO NON PUO' FARE ALTRO CHE RACCOGLIERE LA SFERA DAL SACCO. ALL'80', HIGUAIN SERVE DYBALA CHE SUPERA PROTO MA NON EBNGELS CHE RINVIA SULLA LINEA SU MANDZUKIC CHE BATTE SENZA PROBLEMI L'ESTREMO DIFENSORE GRECO. LA JUVENTUS PUO' FESTEGGIARE LA PRIMA VITTORIA DEL GIRONE MA OCCORRE ESSERE CONCENTRATI E PIU' CATTIVI AGONISTICAMENTE PERCHE' SULLA STRADA DEI BIANCONERI CI SARANNO AVVERSARI DI CARATURA TEWCNICA SICURAMENTE LARGAMENTE SUPERIORE A QUELLA DELL'OLYMPIAKOS.


JUVENTUS-OLYMPIAKOS 2-0 (0-0)

Juventus: Buffon ; Buffon; Sturaro (81' Benatia), Barazagli, Chiellini, Alex Sandro; Bentancour, Matuidi; Cuadrado (60' Higuain), Dybala, Douglas Costa (84' Bernardeschi); Mandzukic. A disposizione: Szczesny, Asamoah, Rugani e Khedira. Allenatore: Allegri.
Olympiakos: Proto; Figueiras, Engels, Nikolaou, Koutris; Zdjelar (77' Fortounis); Pardo (71' Ben Nabouhane), Romao, Odjidjs, Sebà; Emenike (88' Marin). (Choutesiotis, Botia, Tatchtsidis ed Elabdellaoui. Allenatore: Lemonis.
Arbitro:Stieler, Germania.
Marcatoris. 24' Higuain, 35' Mandzukic.
Note: spettatori 29.004.


TORINO, 18/10/17

LA JUVENTUS BATTE, IN RIMONTA, LO SPORTING LISBONA ED' E' DA SOLA AL SECONDO POSTO ALLE SPALLE DELLA CORAZZATA BARCELLONA. BUONA L'INTERPRETAZIONE DELLA GARA DEI LUSITANI CHE NON ERIGONO BARRICATE GIOCANDO LA GARA A VISO APERTO. GLI OSPITI VANNO INASPETTATAMENTE IN VANTAGGIO AL 12' IN VIRTU' DI UNA ROCAMBOLESCA AUTORETE DI ALEX SANDRO DOPO CHE BUFFON SI ERA OPPOSTO A GELSON MARTINES CHE, SERVITO DA BRUNO FERNANDES, SI ERA PRESENTATO TUTTO SOLO DAVANTI AL NUMERO UNO BIANCONERO. PRONTA LA REWAZIONE DEI BIANCONERI CHE VANNO ALLA CONCLUSIONE CON KHEDIRA MA RUI PATRICIO C'E'. AL 29', I PADRONI DI CASA RAGGIUNGONO IL PAREGGIO CON UN MAGISTRALE CALCIO DI PUNIZIONE DEL RIENTRANTE PJANIC. LA JUVENTUS VUOLE VINCERE E SFIORA LA MARCATURA CON MANDZUKIC E HIGUAIN A FINE PRIMO PTEMPO. NELLA RIPRESA, LE SQUADRE CERCANO DI SUPERARSI A VICENDA. CI SONO IN REALTA' POCHE EMOZIONI A PARTE IL SUGGERIMENTO DI HIGUAIN A MANDZUKIC ANTICIPATO DA UN DIFENSORE PORTOGHESE. ALL'84' DOUGLAS COSTA, ENTRATO IN CAMPO DA UN MINUTO, PENNELLA UN CROSS AL BACIO PER LA TESTATA DI MANDZUKIC CHE, IN TUFFO, TRAFIGGE RUI PATRICIO. E' LA RETE DELLA LIBERAZIONE PER LA JUVENTUS CHE, NEL FINALE, PENSA A GESTIRE L'ESIGUIO QUANTO PREZIOSO VANTAGGIO RISCHIANDO DI SUBIRE LA RETE DEL PAREGGIO AL 90' DA DOUMBIA CHE NON RACCOGLIE UN CROSS DI BRUNO FERNANDES E SFIORANDO AL 92' DI RIMPINGUARE IL BOTTINO COM HIGUAIN IL CUI SINISTRO E' DEVIATO DA RUI PATRICIO

JVENTUS-SPORTING LISBONA 2-1 (1.1)

Juventus: Buffon; Sturaro (83’ Douglas Costa), Benatia (46’ Barzagli), Chiellini, Alex Sandro; Khedira (62’ Matuidi), Pjanic; Cuadrado, Dybala, Mandzukic; Higuain. A disposizione: Szczesny, Bentancur, Asamoah eBernardeschi. Allenatore: Allegri.
Sporting Lisbona: Rui Patricio; Piccini, Coates, Mathieu, Fabio Coentrao (77’ Silva);
William Carvalho, Battaglia (87’ Doumbia); Gelson Martins (76’ Palhinha), Bruno Fernandes, Acuna; Dost. (Salin, Pinti, Bruno Cesar e Podence. Allenatore: Jorge Jesus.
Arbitro: Oliver, Inghilterra.
Marcatorip. t. 12' (aut.) Alex Sandro, 29' Pjanic; s. t. 39' Mandzukic.
Note: spettatori 36.288; ammoniti Coates, Bruno Fernandes e Chiellini.


LISBONA, 31/10/17
AD AVVIO GARA, LA JUVENTUS CERCA DI FARE LA PARTITA CONTRO UN AVVERSARIO DISPOSTO AD AGIRE DI RIMESSA. DOPO LA SFURIATA INIZIALE DEI BIANCONERI, I PADRONI DI CASA ALZANO IL BARICENTRO METTENDO SOGGEZIONE AI PIU' QUOTATI AVVERSARI. MANCANO VERE E PROPRIE PALLE GOL. AL 20', LO SPORTING LISBONA PASSA IN VANTAGGIO: GELSON MARTINS SALTA CHIELLINI AL LIMITE DELL'AREA E TIRA AD INCROCIARE, BUFFON RESPINGE E BRUNO CESAR ROBADISCE IN RETE A POCHI PASSI DALLA PORTA.  
AL 22', KHEDIRA SFIORA DI TESTA IL PAREGGIO. SARA' DI FATTO L'UNICA INCURSIONE OFFENSIVA DEGNA DI NOTA DEI BIANCONERI CHE FINO ALLA FINE DELLA PRIMA FRAZIONE DI GIOCO SONO APPARSI POCO AGGRESSIVI E CONVINTI DEI LORO MEZZI. I PADRONI DI CASA CONTROLLANO AGEVOLMENTE IL PREZIOSO VANTAGGIO ANDANDO AL RIPOSO SULL'1-0. NELLA RIPRESA, LA JUVENTUS SCENDE CON UN ALTRO PIGLIO. AL 52', CUADRADO INNESCA DYBALA MA LA CONCLUSIONE DELL'ARGENTINO E' DEVIATA IN CALCIO D'ANGOLO.
AL 53' CUADRADO PER PJANIC, PALLA DI POCO A LATO. AL 59', I PADRONI DI CASA SFIORANO IL RADDOPPIO IN CONTROPIEDE CON DOST CHE CALCIA A LATO. E LA JUVENTUS A FARE LA GARA MA LO SPORTING E' MINACCIOSO IN CONTROPIEDE. AL 64', RUI PATRICIO NEGA LA GIOIA DELLA RETE A HIGUAIN. AL 79', LA JUVENTUS RAGGIUNGE IL PAREGGIO CON HIGUAIN INNESCATO DA CUADRADO. NON ACCADRA' PIU' NULLA DI RILEVANTE SINO AL TERMINE DI UNA GARA IN CUI SONO MANCATE PALLE GOL DI UNA CERTA RILEVANZA. LA JUVENTUS HA ATTACCATO IN MODO CONFUSO COZZANDO CONTRO IL MURO PORTOGHESE E RIUSCENDO A RAGGIUNGERE CIO' CHE VOLEVA. IL PUNTO TIENE A DUSTANZA DI SICUREZZA LO SPORTING, A DUE GARE DALLA FINE DEL GIRONEM LA JUVENTUS GUARDA CON OTTIMISMO AL FUTURO IN CHAMPIONS LEAGUE.

SPORTING LISBONA-JUVENTUS 1-.1 (1-0)

Sporting Lisbonna: Rui Patricio; Ristovski (90' Petrovic), Coates, André Pinto, Silva; Bruno Cesar (62' Palhinha), Battaglia; Gelson Martins, Bruno Fernandes, Acuna; Dost (81' Doumbia). A disposizione: Salin, Podence, Mattheus e  Figueiredo. Allematore: Jorge Jesus.
Juventus: Buffon; De Sciglio (62' Douglas Costa), Barzagli, Chiellini, Alex Sandro; Pjanic, Khedira (68' Matuidi); Cuadrado, Dybala (82' Bernardeschi), Mandzukic; Higuain. A disposizione: Szczesny, Marchisio, Asamoah e  Rugani). Allenatore: Allegri.
Arbitro: Turpin, Francia.
Marcatori: p. t. 20' Bruno Cesar; s. t. 34 Higuain.
Note: spettatori 78.656; ammoniti Mandzukic, Dost, Acuna e Cuadrado.


TORINO, 22/11/17
LA JUVENTUS PAREGGIA IN CASA COL BARCELLONA E VEDE PIU' DA VICINO GLI ORTTAVI DI FINALE. LA PARTENBZA DEI BIANCONERI E' INCORAGGIANTE. AL 1' C'E' UN TIRO CENTRALE DI CUADRADO FACILE PREDA DI TER STEGEN. LA JUVE CERCA DI SFRUTTARE LE FASCE FAVORENDO GLI INSERIMEWNTIO DEI CENTROCAMPISTI. I BLAUGRANA CI PROVANO DALLA DISTANZA CON PAUKINHO MA LA PALLA TERMINA AKTA. LE DIFES SONO ATTENTE ED IL BARCELLONA FA POSSESSO PALLA ANCHE LATITANO LE OCCASIONI DA GOL.  AL 22' RAKITIC, SU CALCIO DI PUNIZIONE, COLPISCE IL PALO E PAULINHO, DA DUE PASSIM NON RIESCE A RIBADIRE IN RETE. GARA EQUILIBRATA, LA JUVE FATICA A CREARE GIOCO MENTRE IL BARCELLONA SEMBRA NON FORZARE PIU' DI TANTO. BELLA AZIONE DEL BARCELLONA CON DEULOFEU CHE TROVA SULLA DESTRA
SEMEDO: IL PORTOGHESE SALTA ALEX SANDRO E POI METTE IN MEZZO. BENATIA
BEN POSIZIONATO ALLONTANA. MESSI E' IN PANCHINA ED IL BARCELLONA STENTA A RENDERSI PERICOLOSO CON UNA CERTA FLUIDITA'. BUFFONM MESSO IN DIFFICOLTÀ SU UN RETROPASSAGGIO DI DOUGLAS COSTA, E'
COSTRETTO AD USCIRE DALL'AREA PER ANTICIPARE L. SUAREZ E RINVIARE. AL 42' GRANDISSIMA AZIONE DI DYBALA CHE RICEVE PALLA AL LIMITE DELL'AREA E POI IN SLALOM PENETRA VERSO SINISTRA PER POI CONCLUDERE IN DIAGONALE. PALLONE CHE FINISCE ALTO SOPRA LA TRAVERSA. TERMINA, DOPOUN SOLO MINUTO DI RECUPERO, UNA PRIMA FRAZUIBE DI GIOCO COMBATTUTA MA AVARA DI EMOZIIONI A PARTE IL PALO DEGLI SPAGNOLI. SI RIPARTE CON GLI STESSI 22 DI PARTENZA.
AL 50 PUNIZIONE DI L. SUAREZ DEVIATA IN ANGOLO; DALLA BABDIERINA RAKITIC PENNELLA SULK SECONDO PALO PER LA TESTA DI PIQUE' CONTRATO NUOVANENTE IN ANGOLO SUGLI SVILUPPI DEL QUALE NON CI SONO PROBLEMI PER LA DIFESA BIANCONERA CHE ALLONTANA CON PJANIC. AL 55 VANVERDE DECIDE DI INSERIRE MESSI IN LUOGO DIDEULOFEU. AL 56 CALCIO DI PUNIZIONE PER LA JUVENTUS BATTUTO LARGO SULLA SINISTRA DA DYBALA
PER DOUGLAS COSTA CHE VA SUBITO AL CROSS, IL BARCELLONA ALLA FINE DI UN BATTI E RIBATTI SI RIFUGIA IN CALCIO D'ANGOLO BATTUTO DA DYBALA PER RUGANI CHE MANDA ALTO. AL 68 OCCASIONISSIMA PER IL BARCELLONA: MESSI LANCIA BENE VERSO DIGNE, È IN VANTAGGIO CUADRADO CHE SBAGLIA GOFFAMENTE IL RETROPASSAGGIO REGALANDO PALLA AL TERZINO BLAUGRANA CHE INVECE DI CALCIARE A QUEL PUNTO PREFERISCE
INVECE METTERE IN MEZZO. PROVVIDENZIALE RUGANI CHE ALLONTANA. SI VIAGGIA SUL SOTTILE FILO D'WQUILIVRIO; IN FONDO IL PAREGGIO PUO' STAR BENE AD EBTRAMBE LE SQUADRE. NEL PRIMO DEI TRE MINUTI DI RECUPERO, I PADRONI DI CASA RISCHIANO DI SPEZZARE L'EQUILIBRIO CON UN SINISTRO DI DYBALA DEVIATO IN CALCIO D'ANGOLO DA TER STEGEN. E' DI FATTO IL PRIMO ED ULTIMO TIRO IN PORTA DEI BIANCONERI CHE POTREBBERO QUALIFICARSI IN GRECIA ANCHE PAREGGIANDO SE LO SPORTING LISBONA NON DOVESSS VINCERE IN CASA DEL BARCELLONA ORAMAI CAPOLISTA DEL GIRONE E SICURO DEL PRIMO POSTO

JUVENTUS--BARCELLONA 0-0

Juventus: Buffon; Barzagli, Rugani, Benatia; Cuadrado (70' Marchisio), Pjanic (65' Bentancur), Khedira, Alex Sandro; Dybala, Douglas Costa (85' Matuidi); Higuain. A disposizione: Szczesny, De Sciglio, Asamoah e Mandzukic. Allenatore: Allegri.
Barcellona: Ter Stegen; Semedo, Pique, Umtiti, Digne; Rakitic, Busquets, Iniesta (82' Jordi Alba,); Deulofeu (56' Messi), L. Suarez, Paulinho. A disposizione: Cillessen, Aleix Vidal, Vermaelen, Denis ed Alcacer. Allenatore: Valverde.
Arbitro: Mazic, Serbia.
Note: spettatori 36.288; ammoniti Pjanic, Alex Sandro, Digne, Piqué e Paulinho.


ATENE, 5/12/17
LA JUVENTUS ACCEDE AGLI OTTAVI DI FINALE IMPONENDOSI IN CASA DEKK0IKUNOUACIS AD ATEBE CON UNA RETE PER TEMPOP. NUGLIORI IN CAMPO GLI AUTORI DEI GOL OSSIA CUADRADO E BERNARDESCHI. I BIANCONERI GESTISCONO CON SUPERFICILITA' IL VABTAGGIO DI CUADRADO E SONO SALVATI NEL PRIMO TEMPO DA SZCZESNY SU DJURDJEVIS E NALòLA RIPRESA DALLA TRAVERSA SU BEN NABOUHANE. AL 90' BERNARDESCI, CHE AVEVA RILEVATO CUADRADO, RIMPINGUA IL BOTTINO REALIZZANDO LA RETE DEL 2-0


OLIMPIAKOS-JUVENTUS 0-2 (0-1)

Olimpiacos: Proto; Elabdellaoui, Engels, Nikolaou, Koutris; Romao, Tachtsidis; Pardo, Odjidja (61' Fortounis), Sebà (46' Marin); Djurdjevic (70' Ben Nabouhane). A disposizione: Choutesiotis, Botia, Gillet ed Androutsos. Allenatore: Lemonis.
Juventus: Szczesny; De Sciglio, Benatia, Barzagli (70' Rugani), Alex Sandro; Khedira, Matuidi; Cuadrado (83' Bernardeschi), Dybala (61' Pjanic) Douglas Costa; Higuain. A disposizione:Pinsoglio, Asamoah, Marchisio, Mandzukic. Allenatore: Allegri.
Arbitro: Borbalan, Spagna.
Marcatori: p. t. 216' Cuadrado; s. t. 45' Bernardeschi.
Note: spettatori 78.656; ammoniti Koutris, Djurdjevic, Nikolau e Benatia.

COPPA DEI CAMPIONI - OTTAVI DI FINALE - ANDATA

COPPA DEI CAMPIONI - OTTAVI DI FINALE - ANDATA

TORINO, 13/2/18
AVVIO LANCIATO DELLA JUVENTUS CHE REALIZZA DUE RETI IN NOVE MINUTI SFRUTTANDO GLI ERRORI DIFENSIVI DEGLI INGLESXI. BIANCONERI IN VANTAGGIO AL 2': PUNIZIONE DI PJANIC E GIRANDOLA STRAORDINARIA DI HIGUAIN CHE TRAFIGGE LIORIS. GLI INGLESI ACCUSANO IL COLPO E FANNO BIS DAL DISCHETTO AL 9' CON HIGUAIN PER UN CONTATTO IN AREA TRA BERNARDESCHI E DAVIES. AL 26' MIRACOLO DI BUFFON SUL COLPO DI TESTA DI KANE. AL 29', ERIKSEN CALCIA ALTO; IL DANESE, DOPO UN CALCIO DI PUNIZIONE RESPINTO, TENTA LA CONCLUSIONE MA NON TROVA LO SPECCHIO DELLA PORTA. AL 30', CONTROPIEDE JUVE NON FINALIZZATO DA HIGUAIN CHE SFIORA IL PALO DELLA PORTA DIFESA DA LIORIS. AL 32', E' ANCORA KANE AD IMPEGNARE BUFFON CHE DEVIA IN ANGOLO. AL 35', IL TOTTENHAM ACCORCIA MERITATAMENTE LE DISTANZE CON KANE CHE SFRUTTA UN ASSIST DI AIL SALTANDO BUFFON. AL 47', PER UN FALLO DI AURIER SU DOUGLAS COSTA, L'ARBITRO CONCEDE UN CALCIO DI RIGORE CHE HIGUAIN SPEDISCE SULLA TRAVERSA FALLENDO LA GHIOTTA OPPORTUNITA' DI RIPRISTINARE IL DOPPIO V ANTAGGIO. AL 57' ASIST DI HIGUAIN PER BERNARDESCHI CHE TROVA LA DEVIAZIONE IN ANGOLO DI LIORIS. LA JUVE PREFERISCE AGIRE DI RIMESSA MENTRE IL TOTTENHAM FA POSSESSO PALLA ANDANDO ALLA RICERCA DEL PAREGGIO. AL 70' BUFFON NON TRATTIENE UN TIRO DI KANE MA CHIELLINI SBROGLIA LA MATASSA DIFENSIVA. AL 72', GLI INGLESI PERVENGONO AL MERITATO PAREGGIO CON UN CALCIO DI PUNIZIONE DI ERIKSEN CHE SORPRENDE BUFFON SUL SUO PALO. LA JUVE CERCA DI RIPORRTARSI IN VANTAGGIO SENZA SUCCESSO. OCCORRERA' UNA PRESTAZIONE MAIUSCOLA E DI CARATTERE A LONDRA PER SUPERARE IL TURNO ED ACCEDERE AI QUARTI DI FINALE.

JUVENTUS-TOTTENHAM 2-2 (2-1)

Juventus: Buffon; De Sciglio, Benatia, Chiellini, Alex Sandro; Khedira (66’ Bentancur), Pjanic; Bernardeschi, Douglas Costa (91’ Asamoah), Mandzukic (76’ Sturaro); Higuain. A disposizione: Szczesny, Rugani, Marchisio e Muratore. Allenatore: Allegri.
Tottenham: Lloris; Aurier, Sanchez, Vertonghen, Davies; Dier, Dembélé; Lamela (89’ Lucas), Dele Alli (83’ Son), Eriksen (91’ Wanyama); Kane. A disposizione: Gazzaniga, Trippier, Rose e Moussa Sissoko. Allenatore:  Pochettino.
Arbitro: Brych, Germania.
Marcatorip. t. 2' e 9' (rig.) Higuain, 35' Kane; s. t. 27' Erijsen.
Note: spettatori 41.232; ammoniti Benatia, Bentacur, Higuain, Davies ed Aurier.


COPPA DEI CAMPIONI - OTTAVI DI FINALE - RITORNO

LONDRA, 7/3/18
IMPRESA DELLA JUVENTUS IN CASA DEL TOTTENHAM CHE DOMINA PER LARGHI TRATTI DELLA GARA, PASSA IN VANTAGGIO NELL'OCCASIONE MENO LIMPIDA MA POI SUBISCE IL RITORNO DEI BIANCONERI CHE, RISISTEMATI DA ALLEGRI, RIBALTANO BELK GIRO DI 3 MINUTI COL COLLAUDATO TANDEM D'ATTACCO HIGUAIN-DYBALA PRIMA DELLA SOFFERENZA FINALE. IL TOTTENHAM, NONOSTANTE IL PAREGGIO DI TORINO, NON IMPOSTA UNA GARA SULLA DIFENSIVA ED ATTACCA ALLA RICERCA DELLA RETE. I BIANCONERI SOFFRONO LA FRESCHEZZA E LA GRINBTA DEI PADRONI DI CASA CHE SONO VIVACI CON L'ISPIRATO SOM E CON KANE. AL 17', LA JUVENTUS S'AFFACCIANO NELL'AREA DI RIGORE INGLESE E RECLAMANO GIUSTAMENTE LA CONCESSIONE DI UN CALCIO DI RIGORE PER UNA TRATTENUTA DI VERTONGHEN SU DOUGLAS COSTA. AL 39', DOPO TANTA PRESSIONE ESERCITATA CON LA DIFESA BIANCONERA SPESSO IN AFFANNO MA SOLIDA E GRANITICA, I PADRONI DI CASA PASSANO IN V ANTAGGIO: TRIPPIER SERVE SON CHE CIABATTA MA BEFFA BUFFON. GOLLONZO E PRIMA FRAZIONE DI GIOCO CHIUSA CON LA JUVENTUS SOTTO DI UNA RETE E COSTRETTA ASEGNARE 2 GOL NELLA RIPRESA PER PROSEGUIRE L'AVVENTUREA EUROPEA. LA JUVENTUS SEMBRA VACILLARE, IL TOTTENHAM CONTINUA AD ATTACCARE, I DIFENSORI BIANCONERI SONO SPESSO COSTRETTI AL FALLO TATTICO PER INTERROMPERE LE MANOVRE D'ATTACCO DEGLI INDIAVOLATI LONDINESI. ALLEGRI SISTEMA LA SQUADRA INSERENDO LICHTSTEINER ED ASAMOAH. AL 64', PROPRIO DA UN CROSS DI LICHTSTEINER PER KHEDIRA, IL PALLONE GIUNGE A HIGUAIN CHE PAREGGIA. SULLE ALI DELL'ENTUSIASMO, I BIANCONERI METTONO LA FRECCIA CON DYBALA PESCATO DAL DETERMINANTE HIGUAIN. I PADRONI DI CASA NON CI STANNO E CINGONO D'ASSEDIO LA META' CAMPO OSPITE. DA SEGNALARE LE OCCASIONI AVUTA DA ERIKSEN ALL'80 (DEVIATO), DA SON ALL'83' (FUORI) E DA KANE AL 90' CON UN COLPO DI TESTA CHE BACIA IL PALO. IL CINISMO DI ALLEGRI COLPISCE ANCORA.


TOTTENHAM-JUVENTUS 1-2 (1-0)

Tottenham:  Lloris; Trippier, Sanchez, Vertonghen, Davies; Dier (74’ Lamela), Dembélé; Eriksen, Alli (85’ Llorente), Son; Kane. A disposizione: Vorm, Rose, Wanyama, Sissoko, Lucas. Allenatore: Pochettino.
Juventus: Buffon; Barzagli, Benatia (61’ Lichtsteiner), Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic, Matuidi (60’ Asamoah); Douglas Costa, Dybala; Higuain (83’ Sturaro). A disposizione: Szczesny, Rugani, Bentancur e Marchisio. Allenatore: Allegri.
Arbitro: Marciniak, Polonia.
Marcatorip. t. 2' e 9' (rig.) Higuain, 35' Kane; s. t. 27' Erijsen.
Note: spettatori 84.010; ammoniti Alex Sandro, Pjanic, Benatia, Chiellini,; Vertonghen, Alli e Dembélé.